Convegno
A world of sanctions
martedì 12 aprile 2016, ore 9:30 - 17:30  |  Centro Studi Americani


Le sanzioni economiche non sono destinate a scomparire, anzi saranno un’eventualità sempre più ricorrente negli affari e nel commercio internazionale. Le imprese italiane dovranno prepararsi a convivere con sistemi sanzionatori sempre più complessi e articolati. Conoscere le sanzioni, gestire i meccanismi giuridici della “compliance”, analizzare, prevenire e gestire il rischio paese rappresenteranno le nuove frontiere della competitività nei mercati difficili. Soprattutto se l’Italia, gli Usa e l’Europa si troveranno a divergere sulle principali questioni strategiche globali e della sicurezza internazionale.
Queste le principali considerazioni emerse dalla prima edizione di “A World of Sanctions” convegno internazionale organizzato da Zeno Poggi Consulenze, dal Centro Studi per l’Estero Vicino (CeNASS) e da BPER Banca e che ha visto la partecipazione di rappresentanti del Tesoro Americano (Office of Foreign Assets Control), dell’Unione Europea e di tutti e tre i Ministeri italiani che si occupano di sanzioni internazionali (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero dell’Economia e Finanze, Ministero dello Sviluppo Economico).
L’evento, ospitato dal Centro Studi Americani, e che ha ottenuto i patrocini del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia, di Unioncamere Veneto e del Club dei Diplomatici Commerciali, ha visto la partecipazione di oltre duecento persone, di cui il 40% imprenditori. Molto forte la presenza di banche e assicurazioni e delle Ambasciate estere in Italia, tra cui quella russa e quella ucraina.