Presentazione di libri n. 557
AGROMAFIE E CAPORALATO - QUARTO RAPPORTO
venerdì 13 luglio 2018 ore 10:30 - 12:30  |  Centro Congressi Cavour
Durata 05:57


Venerdì 13 luglio 2018 al Centro Congressi Cavour , in via Cavour a Roma È stato presentato il libro - Agromafie e Caporalato - Quarto Rapporto – a cura dell’Osservatorio Placido Rizzotto, Flai Cgil, edito dalla Casa editrice Bibliotheka EdizioniIl Rapporto suddiviso in quattro parti, si focalizza su agromafie e caporalato, un business illegale che produce quasi 5 miliardi di euro l’anno e che coinvolge circa 30 mila imprese italiane. L’Osservatorio placido Rizzotto fa il punto sull’economia mafiosa ed illegale nel settore alimentare e sull’applicazione della legge 199/2016 che ha introdotto il reato penale di intermediazione illecita, con un’analisi della condizione dei 400 mila lavoratori migranti sfruttati nell’agricoltura italiana e uno studio delle norme di contrasto - con l’esame di sette storie di sfruttamento in sette regioni italiane – ed un focus sulle principali organizzazioni criminali straniere, in particolare sulla mafia bulgaraLa presentazione del quarto rapporto su Agromafie e Caporalato si è svolto alla presenza del Presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico Ad introdurre il rapporto su Agromafie e Caporalato è stato Roberto IOVINO dell’Osservatorio Placido Rizzotto, Flai CgilA seguire ha preso la parola il segretario generale della Flai, la Federazione Lavoratori AgroIndustria della Cgil, Ivana GALLISul tema è intervenuto anche il docente e ricercatore del Dipartimento di Scienze Sociali ed Economiche alla Sapienza Università di Roma Francesco CARCHEDI, coordinatore del comitato scientifico dell'osservatorio Placido RizzotoContro la reintroduzione dei voucher in agricoltura l’atteso l’intervento di Susanna CAMUSSO Segretario Generale della CGIL, la Confederazione Generale Italiana del Lavoro, che ha detto no ad un lavoro privo di diritti Presente all’incontro anche l’onorevole ed ex presidente della Camera Laura Boldrini, A raccontare la sua storia Khadim Gaye, senegalese che per anni ha raccolto arance, mandarini e olive nella piana di Gioia Tauro in Calabria, sfruttato e vittima di caporalato ed oggi sindacalista di strada dalla Flai Cgil Molto importante la presenza del prefetto Iolanda ROLLI commissario straordinario del governo per il contrasto al fenomeno del caporalato nell’area del Comune di Manfredonia,. A seguire ha preso la parola anche Andrea POLICHETTI Commissario Straordinario del Governo per l’area del Comune di San Ferdinando, in Calabria, una delle aree più colpite dallo sfruttamento dei lavoratoriDi una rete del lavoro di qualità come marchio etico riconoscibile dai consumatori, ha parlato il sottosegretario al ministero delle Politiche agricole, Alessandra PESCEA ricordare come agromafie e caporalato non siano un problema che riguarda solo gli stranieri e non siano una questione solo del Sud”, è intervenuto il professore di Diritto degli stranieri presso l’Università di Firenze, Emilio Santoro, Direttore del Centro Interuniversitario, L’Altro Diritto. Presente anche il procuratore della repubblica de l'Aquila David MANCINI Sulla legge 199/2016 è tornata anche la vicepresidente della commissione agricoltura del senato Elena FATTORIA difesa della legge contro il caporalato si è espressa anche la vicepresidente della commissione agricoltura della Camera Susanna Cenni