Luigi IAVARONE
     
martedì 17 giugno 2014, ore 15:30  |  Aula Avvocati
Corte Suprema di Cassazione



Il mobbing
Individuazione, prevenzione, tutela. Aspetti operativi
Fabio Massimo Gallo , Luigi Iavarone , Lucia Valente
Isbn 9788854872745, 2014, Aracne, 17 x 24, 92 pagine, 6 euro
Il presente lavoro è frutto di un lavoro di ricerca e di analisi dei singoli aspetti che caratterizzano i conflitti sul posto di lavoro. Il problema che si pone è fornire importanti elementi operativi per la decodifica dei fenomeni conflittuali. Prima di introdurre la dimensione conflittuale legata al rapporto patologico insistente tra la vittima e il mobber, si è analizzato il fenomeno mobbing alla luce delle recenti trasformazioni oggettive e soggettive del lavoro, nel passaggio storico dalla società post-industriale e della globalizzazione alla società dei “lavori”, dove il telelavoro, l’outsourcing e i call center rappresentano alcune delle novità “lavorative”. Cresce il numero dei lavori, parecchi dei quali cangianti e provvisori e cresce parallelamente la flessibilità e la deregolazione del lavoro. Queste tensioni mettono in discussione un modello industriale in cui spicca il mobbing come malessere nella società del “finto benessere”. Partendo da quest’analisi il lavoro affronta la tematica del mobbing nell’ambito della giurisprudenza, raccogliendo le diverse definizioni e tentando di rispondere al tipo di responsabilità che configura, al danno che procura al lavoratore e ai mezzi di tutela a disposizione della vittima.


Fabio Massimo GALLO

Stefano MARANELLA

Riccardo BOLOGNESI


data-ad-client="ca-pub-4169258852945247" data-ad-slot="2146607812">