Convegno n. 681
TRENTACINQUE/EURO LO SPRAR IN BASSA SABINA, COS’È E COSA FA
sabato 15 dicembre 2018, ore 17:00 - 20:00  |  Poggio Mirteto
Ex-Pretura

Durata 08:16


Sabato 15 dicembre 2018, all’ex-Pretura di via Antonio Gramsci, a Poggio Mirteto si è tenuto il convegno “trentacinque/euro. Lo Sprar in Bassa Sabina, cos’è e cosa fa”.Una giornata incentrata sul Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, lo SPRAR, costituito dalla rete degli enti locali che utilizzando le risorse del Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo, garantiscono interventi di “accoglienza integrata”. Si tratta di progetti costruiti a livello territoriale e con la collaborazione delle realtà del terzo settore e volti a superare la sola distribuzione di vitto e alloggio utilizzando misure complementari di integrazione, orientamento e supporto ai rifugiati e richiedenti asilo. Ad aprire gli interventi il ricercatore presso il Cnr, all’Istituto di studi sulle società del Mediterraneo e Michele COLUCCI professore di storia contemporanea e storia dell’Europa contemporanea presso l’Università della Tuscia,che si è soffermato sul fenomeno migratorio attuale.A seguire sono state mostrate esperienze di buona integrazione sul territorio, Esempi di buona integrazione, con Associazioni, aziende coinvolte e beneficiari dei progetti di accoglienza.A spiegare La nuova legge sull’immigrazione: come cambia il sistema dell’accoglienza italiano è intervenuto l'avvocato Antonello CIERVO dell'Associazione studi giuridici per l'immigrazione. Presente anche Claudio TORRE operatore dello Sprar della bassa Sabina, a partecipare anche Stefano MASCI, operatore Sprar della bassa Sabina. A coordinare la giornata la giornalista di Internazionale Annalisa CAMILLI; a conclusione dell’incontro si è tenuto il concerto di musica etnica di Awa Koundoul.