Eventi
Video per pagina:           
Convegno n. 781

1º Convegno annuale DTC Lazio - Distretto tecnologico per i beni e le attività culturali della regione Lazio - Centro di eccellenza
30 settembre 2019 | Aula Magna, Palazzo del Rettorato, Sapienza Università di Roma
Convegno n. 780

1º Convegno annuale DTC Lazio - Distretto tecnologico per i beni e le attività culturali della regione Lazio - Centro di eccellenza
30 settembre 2019 | Aula Magna, Palazzo del Rettorato, Sapienza Università di Roma
Convegno n. 779

Dal diritto vigente, nazionale e comunitario, al diritto vivente
30 settembre 2019 | Aula Occorsio, Tribunale penale, Roma
Si è svolto lunedì 30 settembre 2019, all'Aula Occorsio, presso il Tribunale Penale di Roma, il convegno intitolato "Dal diritto vigente, nazionale e comunitario, al diritto vivente" promosso dall'Associazione Sandro Pertini Presidente - Isonomia, a un anno dalla scomparsa di Mario Almerighi. La giornata di studio, in ricordo dell'ex Componente del Consiglio Superiore della Magistratura, è stata aperta dai saluti istituzionali di Vito D'Ambrosio, Presidente dell'Associazione Sandro Pertini - Isonomia, già Sostituto Procuratore Generale presso la Corte di Cassazione.Cesare Mirabelli, Presidente Emerito della Corte Costituzionale, ha relazionato su "Interpretazione e integrazione del diritto: il ruolo dei giuristi", mentre Roberto Giovanni Conti, Consigliere della Corte Suprema di Cassazione ha parlato di "Diritti fondamentali e giudici di vecchia e nuova generazione. Doverosità, opportunità o peso?". Ombretta Di Giovine, Prof.ssa di diritto penale dell'Università di Foggia, ha trattato il tema "La giurisprudenza penale tra distorsioni e obiettivi di politica criminale" mentre Maria Gabriella Luccioli, già Presidente della I° Sezione Civile della Corte Suprema di Cassazione ha illustrato l'argomento "La tutela dei diritti fondamentali nel diritto vivente e i ritardi della politica". Luigi Stortoni, Prof. ordinario di diritto penale all'Università di Bologna è intervenuto su "La norma penale tra legge e giudice". Ha concluso i lavori Leonardo Agueci, già Procuratore Aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Palermo.
+
Parole in cammino n. 772

Festival “Parole in cammino”. Traduzioni creative. Fra LINGUA e dialetto
7 aprile 2019 | Biblioteca degli Intronati, Siena
Si è svolta domenica 7 aprile 2019, presso la Biblioteca degli Intronati, la giornata di chiusura di "Parole in cammino", il Festival dell'italiano e delle lingue d'Italia, ideato e diretto da Massimo Arcangeli, con l'appuntamento intitolato "Traduzioni creative. Fra LINGUA e dialetto". L'evento è stato aperto dal violino del musicista iraniano M.M. Shahin a cui hanno fatto seguito i saluti di Raffaele Ascheri, Presidente della Biblioteca. Il programma ha avuto inizio con gli studenti dell'Istituto di Istruzione Superiore De Filippis-Galdi di Cava de’ Tirreni con ‘Dante e LEONARDO’. A seguire è intervenuta la Prof.ssa Simonetta Losi con ‘Fare e disfare, è tutto un faticare. I senesi al LAVORO’. Fabio Pedone e Antonio Zoppetti hanno trattato il tema ‘In punta di LINGUA. Traduzione e creatività’. È stata poi la volta di Stefano Moriggi e Mario Pireddu con ‘La cultura come LINK (sistema di connessioni)’. Ilide Carmignani, Simona Mambrini e Samanta K. Milton Knowles hanno trattato l'argomento dal titolo ‘LOCALE o globale? Gli intraducibili’. Di ‘Bilanci e rilanci’ ne hanno invece parlato Antonella Cavallo, Massimo Granchi, Sergio La Montagna, con il coordinamento di Carla Bagna.Nell'ambito dell'evento, si è svolta la consegna del "Premio Visioni" assegnato al giornalista e critico televisivo Aldo Grasso, consegnato da Massimo Arcangeli, Direttore artistico del Festival "Parole in cammino". Alcuni tra i partecipanti all'evento, insieme agli studenti delle scuole coinvolte, hanno proposto, ai microfoni di AracneTv, l'adozione della personale "parola da salvare".
+
Convegno n. 764

VI Incontro Neurochirurgie di Roma, del Lazio & Amici
13 aprile 2019
La consueta riunione semestrale dei neurochirurghi di Roma e del Lazio si è tenuta sabato 13 aprile 2019 nell’Aula Consiliare del Comune di Cerveteri, nel palazzo Granarone. L’organizzazione del convegno si deve ai neurochirurghi Massimiliano Visocchi, Chairman Elect del Neurorehabilitation and Reconstructive Committee della WFNS (Federazione Mondiale delle Neurochirurgie) e Chairman Elect della ISRN) e Alberto Delitalia, già presidente della SINch, Società Italiana di Neurochirurgia. Il sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci ha fatto gli onori di casa. Nell’esame e discussione di casi critici e complicanze che possono accadere nella camera operatoria si è introdotto il tema della responsabilità penale e civile dei medici riguardo le cause intentate dai pazienti e le azioni di rivalsa mosse dalla struttura ospedaliera verso il proprio sanitario per ripartire il carico degli eventuali risarcimenti.Il confronto medico giuridico su questi argomenti molto dibattuti e attuali, anche con riferimento alla legge Gelli del 2017 (legge 24/2017), è avvenuto grazie alla cortese presenza ai lavori del convegno di Alberto Michele Cisterna, presidente della XIII Sezione Civile del Tribunale di Roma.Molti i neurochirurghi presenti in sala e partecipanti al dibattito, tra cui: Andrea Bolognini, Giorgio Callovini, Franco Caputi, Giancarlo D’Andrea, Vincenzo Esposito, Romano Greco, Gualtiero Innocenzi, Settimio Leonetti, Alessandro Olivi, Piero Andrea Oppido, Alessio Pascucci, Natale Santucci, Martina Silvestri e Maria Rita Zambuto.
+
Convegno n. 756

Grip the Future. Sapienza Innovazione incontra il mondo produttivo
1 luglio 2019 | Aula Magna, Palazzo del Rettorato, Sapienza Università di Roma
Si è svolto lunedì 1 luglio 2019, all'Aula Magna del Palazzo del Rettorato, presso la Sapienza Università di Roma, "Grip the Future", l'evento organizzato dal Consorzio Sapienza Innovazione, promosso in collaborazione con Unindustria, con l’obiettivo di accelerare l’interazione tra ricerca e mondo delle imprese. L'evento è stato aperto dal Rettore della Sapienza, Eugenio Gaudio, e dal Prorettore alla Ricerca, Innovazione e Trasferimento Tecnologico, Teodoro Valente, con l'introduzione ai lavori a cura dal Presidente di Sapienza Innovazione, Antonio Carcaterra.Il Consorzio Sapienza Innovazione, nato dalla partnership tra Sapienza, UniCredit e Lifeseeder, contribuisce allo sviluppo delle imprese, sostenendone l’interazione con le università, le istituzioni europee e gli enti di ricerca.Nel corso della giornata, si sono avvicendate le tavole rotonde dedicate ai temi dell'imprenditoria, dell'innovazione e dello sviluppo del territorio attraverso la ricerca. In questo contesto, alcuni tra i più interessanti progetti innovativi dell’Ateneo romano hanno incontrato il mondo produttivo. Un’opportunità unica per aziende e investitori che hanno potuto conoscere da vicino i gruppi di ricerca che stanno rivoluzionando il futuro in settori come quelli della sostenibilità energetica, infrastrutture e smart cities, mobilità elettrica, robotica e sistemi di intelligenza artificiale. Uno spazio speciale, introdotto da Alessandra Sabellico, è stato dedicato a Silvia Celli e Federica Mezzani, le due ricercatrici della Sapienza vincitrici del Premio “L’Oréal UNESCO For Women in Science 2019”. Silvia Celli, del Dipartimento di Fisica, ha presentato il progetto “Meccanismi di accelerazione e fuga di particelle da sorgenti astrofisiche galattiche” mentre Federica Mezzani, del Dipartimento di Ingegneria meccanica e aerospaziale, ha proposto la ricerca “Minor, droni di ultima generazione per la localizzazione delle mine antiuomo”.
+
Convegno n. 751

Italian Master Startup Award 2019
17 maggio 2019 | Aula TL, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Roma
Si è svolto a Roma, venerdì 17 maggio 2019, presso la Facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", l'Italian Master Startup Award 2019, l’evento istituito dall'Associazione Italiana degli Incubatori Universitari PNICube che premia le giovani realtà hi-tech generate dalla ricerca accademica e che meglio evidenziano promettenti standard di performance, in termini di crescita e di risultati sul mercato. Un'edizione rinnovata che ha puntato a creare un ponte tra investitori, istituzioni italiane ed estere, startup e spinoff, come ha spiegato Paola PANICCIA, Coordinatore di Start Cup Lazio. All'Expo delle startup finaliste, ha preso parte il Vice Presidente del Parlamento Europeo, Fabio Massimo CASTALDO.Moderato dal giornalista Arcangelo ROCIOLA, l'evento è stato aperto dai saluti istituzionali di Maurizio TALAMO, Pro Rettore Terza Missione dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", e dal Vice Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Lorenzo FIORAMONTI, cui hanno fatto seguito Pietro SEBASTIANI, Ambasciatore d'Italia presso la Santa Sede e Gianluca CUBADDA, Preside della Facoltà di Economia dell'Ateneo romano.Insieme a Paola PANICCIA, Coordinatore di Start Cup Lazio, hanno aperto i lavori dell'Italian Master Startup Award 2019 gli interventi di: Luigi PAGANETTO, Presidente della Fondazione Economia dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"; Giovanni PERRONE, Presidente di PNICube; Alberto TRIPI, Presidente di Almaviva.A seguire si è svolta la Tavola Rotonda su "Sostenibilità, Innovazione e Startup" aperta dall'Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio, Gian Paolo MANZELLA con gli interventi di Cristina BATTAGLIA, Responsabile Valorizzazione della Ricerca CNR; Silvia CIUCCIOVINO, Prorettore Rapporti con il mondo del lavoro presso l'Università degli Studi Roma Tre; Vittorio ROSATO, Dirigente di Ricerca presso l'ENEA; Francesco FERRANTE, Prorettore Terza Missione presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale e Giulio NATALIZIA, Vice Presidente con delega alle Start up innovative presso Unindustria Lazio. Ha concluso la tavola dei lavori la consigliera regionale presso il Consiglio Regionale del Lazio, Marta LEONORI, Componente dell'XI Commissione Sviluppo economico, attività produttive e start-up.Sono state 13 le startup finaliste che si sono disputate il primo premio, realtà innovative provenienti da tutta Italia, selezionate da una giuria composta da operatori di fondi di investimento, specialisti di early-stage financing e manager d’impresa. Ad aggiudicarsi il primo premio dell'Italian Master Startup Award 2019 è stata Bioscience genomics, spin-off dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", realtà rappresentata da Alessandra TACCONELLI che offre servizi nel campo della genomica, sfruttando le più recenti tecnologie di sequenziamento di nuova generazione.Oltre al primo premio, sono stati conferiti anche i premi speciali: "Laudato Si", istituito dall'Ambasciata d'Italia presso la Santa Sede e attribuito a Tecnosense; "Young Enterprise Initiative", assegnato dall'Ambasciata di Francia in Italia a Userbot; "Bright Future Ideas Award", promosso dal Department for International Trade dell'Ambasciata del Regno Unito e Consolato Britannico in Italia, congiuntamente a Smau, conferito a Userbot; "LVenture-Peekaboo", offerto dall'omonimo fondo di capitali di rischio per lo sviluppo di imprese innovative e dall'Associazione di innovatori Peekaboo, attribuito a Picosats; "Expanding in China", assegnato da Gianluca Fabbri, Cluster Manager Open City Smart Lab a Nextema, Leafspace, Umbria Bioengineering Technologies. A complimentarsi per l'ottima riuscita dell'evento è stata Maria Cristina SELLONI, Direttore del Dipartimento Turismo - Formazione Professionale e Lavoro presso il Comune di Roma Capitale.
+
Convegno n. 750

Italian Master Startup Award 2019
17 maggio 2019 | Aula TL, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Roma
Si è svolto a Roma, venerdì 17 maggio 2019, presso la Facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", l'Italian Master Startup Award 2019, l’evento istituito dall'Associazione Italiana degli Incubatori Universitari PNICube che premia le giovani realtà hi-tech generate dalla ricerca accademica e che meglio evidenziano promettenti standard di performance, in termini di crescita e di risultati sul mercato. Un'edizione rinnovata che ha puntato a creare un ponte tra investitori, istituzioni italiane ed estere, startup e spinoff, come ha spiegato Paola PANICCIA, Coordinatore di Start Cup Lazio. All'Expo delle startup finaliste, ha preso parte il Vice Presidente del Parlamento Europeo, Fabio Massimo CASTALDO.Moderato dal giornalista Arcangelo ROCIOLA, l'evento è stato aperto dai saluti istituzionali di Maurizio TALAMO, Pro Rettore Terza Missione dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", e dal Vice Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Lorenzo FIORAMONTI, cui hanno fatto seguito Pietro SEBASTIANI, Ambasciatore d'Italia presso la Santa Sede e Gianluca CUBADDA, Preside della Facoltà di Economia dell'Ateneo romano.Insieme a Paola PANICCIA, Coordinatore di Start Cup Lazio, hanno aperto i lavori dell'Italian Master Startup Award 2019 gli interventi di: Luigi PAGANETTO, Presidente della Fondazione Economia dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata"; Giovanni PERRONE, Presidente di PNICube; Alberto TRIPI, Presidente di Almaviva.A seguire si è svolta la Tavola Rotonda su "Sostenibilità, Innovazione e Startup" aperta dall'Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio, Gian Paolo MANZELLA con gli interventi di Cristina BATTAGLIA, Responsabile Valorizzazione della Ricerca CNR; Silvia CIUCCIOVINO, Prorettore Rapporti con il mondo del lavoro presso l'Università degli Studi Roma Tre; Vittorio ROSATO, Dirigente di Ricerca presso l'ENEA; Francesco FERRANTE, Prorettore Terza Missione presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale e Giulio NATALIZIA, Vice Presidente con delega alle Start up innovative presso Unindustria Lazio. Ha concluso la tavola dei lavori la consigliera regionale presso il Consiglio Regionale del Lazio, Marta LEONORI, Componente dell'XI Commissione Sviluppo economico, attività produttive e start-up.Sono state 13 le startup finaliste che si sono disputate il primo premio, realtà innovative provenienti da tutta Italia, selezionate da una giuria composta da operatori di fondi di investimento, specialisti di early-stage financing e manager d’impresa. Ad aggiudicarsi il primo premio dell'Italian Master Startup Award 2019 è stata Bioscience genomics, spin-off dell'Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", realtà rappresentata da Alessandra TACCONELLI che offre servizi nel campo della genomica, sfruttando le più recenti tecnologie di sequenziamento di nuova generazione.Oltre al primo premio, sono stati conferiti anche i premi speciali: "Laudato Si", istituito dall'Ambasciata d'Italia presso la Santa Sede e attribuito a Tecnosense; "Young Enterprise Initiative", assegnato dall'Ambasciata di Francia in Italia a Userbot; "Bright Future Ideas Award", promosso dal Department for International Trade dell'Ambasciata del Regno Unito e Consolato Britannico in Italia, congiuntamente a Smau, conferito a Userbot; "LVenture-Peekaboo", offerto dall'omonimo fondo di capitali di rischio per lo sviluppo di imprese innovative e dall'Associazione di innovatori Peekaboo, attribuito a Picosats; "Expanding in China", assegnato da Gianluca Fabbri, Cluster Manager Open City Smart Lab a Nextema, Leafspace, Umbria Bioengineering Technologies. A complimentarsi per l'ottima riuscita dell'evento è stata Maria Cristina SELLONI, Direttore del Dipartimento Turismo - Formazione Professionale e Lavoro presso il Comune di Roma Capitale.
+
Certamen Cassirer n. 747

Cerimonia di premiazione II edizione Certamen Cassirer (a.s. 2018–2019)
21 maggio 2019 | Aula Ex Catalogo Ligneo, Dipartimento di Studi Umanistici, Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Napoli
Si è svolta a Napoli, martedì 21 maggio 2019, all'Aula Ex Catalogo Ligneo presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, la cerimonia di premiazione della seconda edizione del "Certamen Cassirer", l'iniziativa che si propone di portare negli istituti secondari superiori il pensiero del filosofo Ernst Cassirer, allo scopo di interrogare il presente attraverso una voce autorevole come quella di uno dei maggiori pensatori tedeschi del Novecento. Insieme agli studenti e ai docenti dei sei istituti di Napoli e provincia coinvolti nel progetto, sono intervenuti all'evento: il direttore del Dipartimento di Studi Umanistici della "Federico II", Edoardo Massimilla; il prof. Riccardo De Biase, ricercatore di Storia della Filosofia; Maria Scaglione, rappresentante dei docenti degli istituti partecipanti alla seconda edizione del "Certamen Cassirer"; e per l'Aracne editrice, hanno preso parte alla cerimonia di premiazione, l'editore Gioacchino Onorati, il direttore editoriale Mario Scagnetti e la referente dell'area di scienze filosofiche, Giulia Ferri.Promossa dall'Associazione culturale "NapoliFilosofica" in collaborazione con Aracne editrice e con il patrocinio del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, la seconda edizione dell'iniziativa ha visto riconoscere il primo premio del "Certamen Cassirer" allo studente Salvatore Di Lorenzo, del Liceo Scientifico "Enrico Fermi" di Aversa.A conclusione della Cerimonia, sono stati infine consegnati gli attestati di partecipazione.
+
Convegno n. 746

Nuove forme di esistenza trovate: l’antropologia tra transumanesimo ed esistenzialismo
6 giugno 2019
Convegno n. 745

Progressi nella prevenzione e nel trattamento delle talassemie ed emoglobinopatie: la nuova frontiera
11 maggio 2019 | Aula II, Istituto di Psicologia, Università Pontificia Salesiana, Roma
Convegno n. 744

Progressi nella prevenzione e nel trattamento delle talassemie ed emoglobinopatie: la nuova frontiera
11 maggio 2019 | Aula II, Istituto di Psicologia, Università Pontificia Salesiana, Roma
Convegno n. 740

Celebrazione dei 25 anni della Costituzione della Gesef
15 maggio 2019 | Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Senato della Repubblica, Roma
Si è svolto a Roma, mercoledì 15 maggio 2019, alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, presso il Senato della Repubblica, il convegno di celebrazione dei 25 anni della Costituzione della GESEF – Genitori Separati dai Figli, la realtà no profit nata con lo scopo di garantire il diritto dei figli ad usufruire dell'apporto affettivo-educativo di entrambi i genitori, anche in caso di separazione o divorzio, presieduta da Vincenzo SPAVONE. All'evento, moderato dal giornalista Luigi MERCOGLIANO, sono intervenuti rappresentanti delle istituzioni e dell'associazionismo, ed esperti in materia giuridica, sociologica e psicologica, che hanno messo in luce vari aspetti legati ai temi della tutela del diritto del minore e del genitore separato, delle sottrazioni nazionali e internazionali, e dell'affidamento dei minori a istituti e case famiglia illustrando, allo stesso tempo, soluzioni utili a stemperare la conflittualità alimentata dalla prassi giudiziaria e dalla rete di professionisti che ruotano intorno al fenomeno. Sono intervenuti: Claudio Antonio CHIFFI, Alessandra PRINCIPE, Marco TROIANI, Rubens Giorgio MATTIOLI, Christian ANZINGER, Maria Pia RUSPOLI, Giacinta RUSPOLI, Ivano SPANO. Nel corso dell'evento di Celebrazione sono stati assegnati i Premi Bigenitorialità 2019 a personalità della politica, della cultura e del mondo dell’associazionismo che si sono particolarmente distinti nel promuovere e difendere il principio etico in base al quale è legittimo, per un minore, il diritto a mantenere un rapporto stabile con entrambi i genitori, anche nei casi di separazione o divorzio. A ricevere il Premio, tra gli altri, è stato il Senatore Simone PILLON, autore del disegno di legge 735 che introduce una serie di modifiche in materia di diritto di famiglia, separazione e affido condiviso dei minori.I Premi Bigenitorialità 2019 sono stati assegnati anche a: Roberto CASTELLI, Rosetta Enza BLUNDO, la regista Simona IZZO, Magda BRIENZA, Gianfranco D'AIETTI, già Presidente del Tribunale di Sondrio e autore di Re Mida Famiglia, il sistema informatico di consulenza giuridica per il calcolo degli assegni di mantenimento del coniuge e dei figli, Fausta Maria Fiorella PALAZZO, Elisabetta ARMIATO, Antonia SCICOLONE, Elvira FICARRA, Claudio Antonio CHIFFI, Maria BISEGNA, Loredana GRECO e l'editore di Aracne editrice, Gioacchino ONORATI.
+
Convegno n. 739

Giochi riflessi 2.0 Cyber Crimes
8 maggio 2019 | Sala ZuccariPalazzo GiustinianiSenato della Repubblicavia della Dogana Vecchia, 2900186 Roma
Convegno n. 736

Electronic Imaging & The Visual Arts EVA 2019 Florence
8 maggio 2019
Si è svolta a Firenze, mercoledì 8 e giovedì 9 maggio 2019, nella Room A presso l’Hotel Pierre, la XXVIII edizione del convegno dal titolo "EVA 2019 Florence - Electronic Imaging & The Visual Arts“.All'evento oltre al presidente dell’EVA, il dott. Enrico BOCCI, sono intervenuti: Andrea ARNONELaura CASTELLANI, Paola CASTELLACCI, Stefano CINQUINI, Renzo ZAMPINI, Andrea CALISTRI, Claudio TASSELLI, Riccardo BRUSCHI, Luca BENCINI, Carlo LASTRUCCI, Luca LASTRUCCI, Gianluca VANNUCCINI. Giacomo BUCCI, Francesco MATI, Giuliano BENELLI, Franco GUIDI, Roberto PIERMARINI, Paolo IMPOSIMATO, Cecilia DEL RE, Vito CAPPELLINI, Enrico DEL RE, Eugenio GIANI, Enrico VICARIO, Gabriele GORI, Paolo CASTELLACCI, Paolo BLASI, Virginio CANTONI, Luca LOMBARDI, G. MASTROTISI, A. SETTI, V. A. SIRONI, A. BANZI, Raffaella FOLGIERI, Frances OGLESBY, Stefano KALONARIS, Mika LAAKKONEN, Ville KIVIVIRTA, Edoardo CALIA, Massimiliano ZANONI, Jean Paul CARRADORI, Qing LI, Mariano BASILE, Gianluca DINI, Andrea MARCHETTI, Clara BACCIU, Angelica LO DUCA, Gianpiero ALFARANO, A. SPENNATO, Michele D’ARIENZO, Lawrence CAMARDA, Antonio D’ARIENZO, Carlo U. QUINTERIO BRENTANO, Vito CAPPELLINI, Eugenio GIANI, Cristini ACIDINI, Edoardo CALIA, Alberto DEL BIMBO, Luigi RUCHER, David FELDMAN, Monica CARFAGNI, Carlo FRANCINI, Paolo ZAMPINI, Francesco BELLINI, Giovanni GASBARRONE, Andrea DE POLO SAIBANTI, D. MARSHALL, R. HITE, Jerzy HOFFMAN, Moshe CAINE, Micheal MAGGEN, Doron ALTARATZ, Jeanette ZWINGENBERGER, Bertrand TRIBOULOT, Jeanette ZWINGENBERGER, Dominik LENGYEL, Catherine TOULOUSE, Sara PENCO, Roman MYKOLAICHUK, Tetiana TYMCHENKO, Alisa MYKOLAICHUK, Iryna SOMYK-PONOMARENKO, Vira MYKOLAICHUK, Antonina MYKOLAICHUK, Tinatin MSHVIDOBADZE, Sopio MSHVIDOBADZE, James HEMSLEY, Anna SHVETS, Daniel BUZZO, Beatrice CHIAVARINI, Daniele DE LUCA, Antonella GUIDAZZOLI, Maria Chiara LIGUORI, Silvano IMBODEN, Luigi VERRI, F. SPADONI, F. TARIFFI, R. ROSSI, S. LUSSO.
+
Convegno n. 735

Lodovico Mortara (1855-1937). Avvocato, accademico, magistrato, politico
13 maggio 2019 | Aula Magna, Corte Suprema di Cassazione, Roma
Si è svolto a Roma, lunedì 13 maggio 2019, presso l'Aula Magna della Corte Suprema di Cassazione, il convegno intitolato a "Lodovico Mortara (1855-1937). Avvocato, accademico, magistrato, politico", che della scienza giuridica fu uno dei più alti interpreti del Novecento italiano, anche in diverse declinazioni. Primo Presidente della Corte di Cassazione di Roma e Ministro della Giustizia nel primo Governo Nitti, Mortara è una figura riscoperta grazie anche a due recenti pubblicazioni, “Il figlio del rabbino” di Massimiliano Boni, edito da Viella, e “La procedura civile in Italia nei primi anni del XX secolo” di Paolo Spaziani, pubblicato da Aracne editrice. Proprio queste due opere hanno fornito gli spunti per l'apertura dei lavori del convegno, affidata al Primo Presidente della Corte di Cassazione, Giovanni Mammone, insieme a Riccardo Fuzio, Procuratore Generale della Corte, David Ermini, Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura e Andrea Mascherin, Presidente del Consiglio Nazionale Forense. Autorevoli riflessioni hanno animato le successive relazioni, tenute da Bruno Carlo Cavallone, già professore ordinario di Diritto processuale civile, Giovanni Amoroso, Giudice della Corte Costituzionale; Carmelo Sgroi, Sostituto Procuratore Generale presso la Corte di Cassazione; Antonella Meniconi, docente alla Sapienza Università di Roma. Hanno infine concluso i lavori, gli interventi di Massimiliano Boni e Paolo Spaziani, autori dei due libri presentati nel corso del convegno.
+
Convegno n. 734

Lodovico Mortara (1855-1937). Avvocato, accademico, magistrato, politico
13 maggio 2019 | Aula Magna, Corte Suprema di Cassazione, Roma
Si è svolto a Roma, lunedì 13 maggio 2019, presso l'Aula Magna della Corte Suprema di Cassazione, il convegno intitolato a "Lodovico Mortara (1855-1937). Avvocato, accademico, magistrato, politico", che della scienza giuridica fu uno dei più alti interpreti del Novecento italiano, anche in diverse declinazioni. Primo Presidente della Corte di Cassazione di Roma e Ministro della Giustizia nel primo Governo Nitti, Mortara è una figura riscoperta grazie anche a due recenti pubblicazioni, “Il figlio del rabbino” di Massimiliano Boni, edito da Viella, e “La procedura civile in Italia nei primi anni del XX secolo” di Paolo Spaziani, pubblicato da Aracne editrice. Proprio queste due opere hanno fornito gli spunti per l'apertura dei lavori del convegno, affidata al Primo Presidente della Corte di Cassazione, Giovanni Mammone, insieme a Riccardo Fuzio, Procuratore Generale della Corte, David Ermini, Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura e Andrea Mascherin, Presidente del Consiglio Nazionale Forense. Autorevoli riflessioni hanno animato le successive relazioni, tenute da Bruno Carlo Cavallone, già professore ordinario di Diritto processuale civile, Giovanni Amoroso, Giudice della Corte Costituzionale; Carmelo Sgroi, Sostituto Procuratore Generale presso la Corte di Cassazione; Antonella Meniconi, docente alla Sapienza Università di Roma. Hanno infine concluso i lavori, gli interventi di Massimiliano Boni e Paolo Spaziani, autori dei due libri presentati nel corso del convegno.
+
Presentazione n. 733

ReMida Famiglia
11 aprile 2019 | Sala Consiliare “Massimiliano Meriggioli”Comunità Montana dell’Anienepiazza 15 Martiri, snc00020 Agosta
Si è svolta giovedì 11 aprile 2019, alla Sala Consiliare “Massimiliano Meriggioli”, presso la Comunità Montana dell’Aniene, nel Comune di Agosta, la presentazione di Re Mida Famiglia, il sistema informatico di consulenza giuridica, per il calcolo degli assegni di mantenimento del coniuge e dei figli, realizzato da Gianfranco D’AIETTI, già Presidente del Tribunale di Sondrio e giudice della trasmissione televisiva FORUM, in onda sulle reti Mediaset. All'evento, aperto dai saluti istituzionali di Luciano ROMANZI, Presidente della X Comunità Montana dell'Aniene, sono intervenuti: Claudia CARPINELLI, in rappresentanza della Re Mida Editrice Giuridica, e l'editore di Aracne editrice, Gioacchino ONORATI.Il software Re Mida Famiglia, pubblicato dalla omonima casa editrice, rende agevole i calcoli più complessi e il rivoluzionario algoritmo, assoluta novità nella materia, è destinato a cambiare il modo di concepire le regole del diritto di famiglia. A prendere la parola, all'evento di presentazione, sono stati anche Vincenzo SPAVONE, Presidente della Fondazione Europea Gesef – Genitori separati dai Figli, e l'avvocato Laura VASSELLI.Hanno inoltre partecipato all'evento: il Tenente Colonnello Giuseppe Andrea SANTONASTASO, Comandante della Guardia di Finanza di Tivoli; il Sindaco del Comune di Cervara di Roma, Adriano ALIVERNINI; Ercole VIRI, Sindaco del Comune di Affile; Giancarlo PALMA, Sindaco del Comune di Riofreddo; il Consigliere al Comune di Subiaco, Emanuele ROCCHI; Mario ODDI, Assessore del Comune di Vallinfreda e Pino FALVELLI, fondatore dell'Associazione “F.S.G. = Famiglia, Società e Giustizia”.
+
Convegno n. 732

TEU, Tutti a scuola: un progetto contro la povertà educativa
5 aprile 2019 | Aula MagnaASL Roma 6via Borgo Garibaldi, 1200041 Albano
Sono state presentate venerdì 5 aprile 2019 ad Albano Laziale, presso l'Aula Magna della ASL Roma 6, le attività relative al progetto "Tutti a Scuola", selezionato dall'impresa sociale "Con i Bambini" nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, organizzato dalla stessa Azienda Sanitaria Locale, Centro Servizi per il Volontariato del Lazio, le scuole e le associazioni del territorio. Il progetto rappresenta un'occasione per acquisire nuove competenze, socializzare, costruire relazioni e aspirazioni. Alla conferenza stampa di presentazione, hanno illustrato l'iniziativa: il Direttore Generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda; Paola Capoleva e Antonio D'Alessandro,Vice Presidente del Centro Servizi per il Volontariato del Lazio; Mario Ronchetti, Direttore Sanitario della Asl Roma 6; Giacomo Menghini, Direttore dell’Unità Operativa Integrazione Socio Sanitaria e Welfare di Comunità della Asl Roma 6.Il progetto "Tutti a Scuola", di durata triennale, interesserà anche il territorio dei Castelli Romani e con la collaborazione delle associazioni partecipanti e delle scuole partner, verranno svolte attività per adolescenti dagli 11 ai 17 anni, per i genitori e per l’intera comunità educante, con l’intento di supportare le fasce socialmente più deboli nello sviluppo di capacità e competenze. Le attività spazieranno dai doposcuola ai laboratori didattici, creativi ed espressivi, fino agli sportelli di ascolto per ragazzi e genitori, con particolare attenzione a tutte le problematiche che possono influire sui percorsi evolutivi, dai corsi di meditazione alla fotografia al teatro. Sono intervenute alla conferenza stampa di presentazione, le professoresse, referenti delle scuole partner di Genzano: Daniela Romani, del Liceo Scientifico Vailati, e Maria Caterina Duranti, dell'Istituto di Istruzione Superiore Sandro Pertini.
+
Convegno n. 730

RiTratti di Welfare. Sette direttori si raccontano
6 aprile 2019 | Castello di Santa Severa, Santa Marinella
Si è svolto sabato 6 aprile 2019, presso il Castello di Santa Severa, nel Comune di Santa Marinella della Città Metropolitana di Roma Capitale, il convegno dal titolo "Ritratti di Welfare. Sette Direttori si raccontano", promosso da iPacs, con il patrocinio del Ministero della Salute, ICF Italia e Cittadinanzattiva, in collaborazione con l'Asl Roma 4 e Il Sextante. Secondo le stime, l’impatto delle malattie croniche, sul sistema sanitario, ha un’incidenza molto alta. Per questo motivo, il bisogno crescente è quello di sviluppare competenze solide e specifiche sull’empowerment, che rappresenta il risultato del processo di crescita, sia dell'individuo che del gruppo, basato sull'incremento della stima di sé, attraverso lo sviluppo delle abilità di coaching. L’evento, rientra nelle tappe del progetto "A Scuola con le Istituzioni", ed è stato incentrato sulla tematica del potenziamento delle competenze di individui, di gruppi e di comunità, attraverso l'applicazione del metodo di iPacs, in particolare nell'implementazione delle misure previste dal Sistema Salute introdotto dal Piano Nazionale della Cronicità, come descritto dalla fondatrice di iPacs, Francesca Cioffi. Sull'esperienza della Asl Roma 4, prima azienda sanitaria ad voler accolto un corso integrato con il coaching, si è espresso il Commissario Straordinario, Giuseppe QUINTAVALLE.L'incontro è stato aperto dai saluti del Sindaco del Comune di Santa Marinella, Pietro TIDEI, cui hanno fatto seguito gli interventi di Francesco AMATO, Direttore dell'Unità Operativa Complessa Terapia del dolore all'Ospedale dell'Annunziata di Cosenza, Fernanda GELLONA, Direttore Generale di Confindustria Dispositivi Medici, Anna Lisa MANDORINO, Vice Segretario Generale Vicario di Cittadinanzattiva, Nicola PINELLI, Direttore Generale Federazione Italiana delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, e del Segretario Generale della Regione Lazio, Andrea TARDIOLA. La sessione dei lavori è stata introdotta e moderata da Giuseppe ASSOGNA, Presidente della Società Italiana per Studi di Economia ed Etica sul Farmaco - Sifeit, e ha visto avvicendarsi gli interventi della filosofa e saggista Annarosa BUTTARELLI, e dei Direttori che hanno aderito al progetto, tra cui: Lorella LOMBARDOZZI, Dirigente Area Politica del Farmaco Regione Lazio, Patrizia MAGRINI, Direttore Sanitario presso l'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive IRCCS “Lazzaro Spallanzani” di Roma, Carmela MATERA, Direttore Sanitario Asl Roma 4, Maria Cristina SERRA, Direttore di Distretto presso la Asl Roma 4, e Simona URSINO, Direttore UOC del Servizio Igiene e Sanità Pubblica presso il Dipartimento di Prevenzione dell'Asl Roma 4, e con un'esperienza di formazione esperienziale illustrata dallo psicologo e psicoterapeuta, Federico Oreste PETROZZI.
+
Convegno n. 729

RiTratti di Welfare. Sette direttori si raccontano
6 aprile 2019 | Castello di Santa Severa, Santa Marinella
Si è svolto sabato 6 aprile 2019, presso il Castello di Santa Severa, nel Comune di Santa Marinella della Città Metropolitana di Roma Capitale, il convegno dal titolo "Ritratti di Welfare. Sette Direttori si raccontano", promosso da iPacs, con il patrocinio del Ministero della Salute, ICF Italia e Cittadinanzattiva, in collaborazione con l'Asl Roma 4 e Il Sextante. Secondo le stime, l’impatto delle malattie croniche, sul sistema sanitario, ha un’incidenza molto alta. Per questo motivo, il bisogno crescente è quello di sviluppare competenze solide e specifiche sull’empowerment, che rappresenta il risultato del processo di crescita, sia dell'individuo che del gruppo, basato sull'incremento della stima di sé, attraverso lo sviluppo delle abilità di coaching. L’evento, rientra nelle tappe del progetto "A Scuola con le Istituzioni", ed è stato incentrato sulla tematica del potenziamento delle competenze di individui, di gruppi e di comunità, attraverso l'applicazione del metodo di iPacs, in particolare nell'implementazione delle misure previste dal Sistema Salute introdotto dal Piano Nazionale della Cronicità, come descritto dalla fondatrice di iPacs, Francesca Cioffi. Sull'esperienza della Asl Roma 4, prima azienda sanitaria ad voler accolto un corso integrato con il coaching, si è espresso il Commissario Straordinario, Giuseppe QUINTAVALLE.L'incontro è stato aperto dai saluti del Sindaco del Comune di Santa Marinella, Pietro TIDEI, cui hanno fatto seguito gli interventi di Francesco AMATO, Direttore dell'Unità Operativa Complessa Terapia del dolore all'Ospedale dell'Annunziata di Cosenza, Fernanda GELLONA, Direttore Generale di Confindustria Dispositivi Medici, Anna Lisa MANDORINO, Vice Segretario Generale Vicario di Cittadinanzattiva, Nicola PINELLI, Direttore Generale Federazione Italiana delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, e del Segretario Generale della Regione Lazio, Andrea TARDIOLA. La sessione dei lavori è stata introdotta e moderata da Giuseppe ASSOGNA, Presidente della Società Italiana per Studi di Economia ed Etica sul Farmaco - Sifeit, e ha visto avvicendarsi gli interventi della filosofa e saggista Annarosa BUTTARELLI, e dei Direttori che hanno aderito al progetto, tra cui: Lorella LOMBARDOZZI, Dirigente Area Politica del Farmaco Regione Lazio, Patrizia MAGRINI, Direttore Sanitario presso l'Istituto Nazionale per le Malattie Infettive IRCCS “Lazzaro Spallanzani” di Roma, Carmela MATERA, Direttore Sanitario Asl Roma 4, Maria Cristina SERRA, Direttore di Distretto presso la Asl Roma 4, e Simona URSINO, Direttore UOC del Servizio Igiene e Sanità Pubblica presso il Dipartimento di Prevenzione dell'Asl Roma 4, e con un'esperienza di formazione esperienziale illustrata dallo psicologo e psicoterapeuta, Federico Oreste PETROZZI.
+