Eventi
un programma di: Gioacchino Onorati
Video per pagina:           
Convegno n. 674

FESTIVAL DELLE LINGUE - 26 OTTOBRE
26 ottobre 2018 | Sala del PrimaticcioPalazzo FirenzeSocietà Editrice Dante Alighieripiazza di Firenze, 2700186 Roma
Venerdì 26 ottobre 2018 si è svolta la seconda giornata del Festival delle Lingue. Un progetto, nato da un’iniziativa congiunta dell’associazione culturale “La parola che non muore” e della “Fondazione Unicampus San Pellegrino”, che mira allo studio delle lingue e dei linguaggi non soltanto nella loro evoluzione storica, ma nell’incontro tra loro. La comparazione e la contaminazione frutto dell’incontro linguistico che ha luogo nella traduzione di un testo scritto, infatti, da vita a qualcosa di inevitabilmente nuovo e diverso.Una manifestazione di alto livello qualitativo che quest’anno si è divisa tra Roma e Bruxelles, ma in futuro aspira a coinvolgere diverse città europee in un appuntamento condiviso. Alla tappa del 16 ottobre, svoltasi in Belgio, ha fatto seguito la tre giorni romana.La giornata di venerdì 26 ottobre è iniziata al Liceo classico Terenzio Mamiani di Roma ed è stata aperta dal docente di Linguistica Massimo ARCANGELI direttore editoriale dell'area riviste della Dante Alighieri.L’evento è poi proseguito all’interno della Sala del Primaticcio di Palazzo Firenze, nella sede della Società Dante Alighieri, in piazza di Firenze a Roma.La ricercatrice e docente di Lingua e traduzione - Lingua inglese, presso la Sapienza Università di Roma, Marina MORBIDUCCI, è intervenuta su “La traduzione è servita”.Presente all’evento anche Maria ALFANO, Dirigente dell’Istituto d’istruzione secondaria di secondo grado “De Filippis - Galdi” di Cava de’ Tirreni in provincia di Salerno.
+
Convegno n. 673

FESTIVAL DELLE LINGUE - 25 OTTOBRE
25 ottobre 2018 | Sala del PrimaticcioPalazzo FirenzeSocietà Editrice Dante Alighieripiazza di Firenze, 2700186 Roma
Giovedì 25 ottobre 2018, nella Sala del Primaticcio di Palazzo Firenze, in piazza di Firenze, a Roma, nella sede della Società Editrice Dante Alighieri si è svolto il Festival delle Lingue. Al centro di una manifestazione di altissimo livello, l’idea di creare un punto di incontro tra lingue e linguaggi. Studiare le lingue e la loro evoluzione significa comprendere come la traduzione introduca sempre un cambiamento che è frutto del contatto e della contaminazione fra due lingue.Il progetto, nato da un’iniziativa congiunta dell’associazione culturale “La parola che non muore” e della “Fondazione Unicampus San Pellegrino”, mira a costruire un appuntamento condiviso che negli anni coinvolgerà diverse città europee. Quest’anno il festival si è diviso tra Roma e Bruxelles. Alla tappa del 16 ottobre, svoltasi in Belgio, infatti, ha fatto seguito la tre giorni romana aperta dai saluti dello storico e critico d’arte Alessandro MASI Segretario Generale della Società Dante Alighieri, che ha ospitato l’evento.A presentare “Il Festival delle lingue” il direttore editoriale dell’area riviste della Dante Alighieri, Massimo ARCANGELI docente all’università LUISS – Guido Carli di Roma e all’Università di Cagliari e Stefano ARDUINI, presidente della Fondazione Unicampus San Pellegrino e ordinario di Linguistica all’Università Link Campus di Roma.Il Direttore Relazioni Esterne e Rapporti Istituzionali dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, Roberto SOMMELLA, fondatore del giornale on line La Nuova Europa e il direttore della stessa testata Raffaella RIZZO, sono intervenuti su “L’Europa a Ventotene. Per una nuova scuola europea”.Di “Europa, Ventotene e dintorni” si è occupato Raimondo CAGIANO DE AZEVEDO, del Dipartimento di Metodi e Modelli per l’Economia, il Territorio e la Finanza (MEMOTEF), Sapienza Università di Roma. Anna ANGELUCCI, docente di Italiano e Latino al liceo Pasteur di Roma e presidente del Comitato nazionale "Per la Scuola della Repubblica"è intervenuta su “La letteratura e l’insegnamento dell’italiano.De “ L’esperienza di Incipit” ha parlato il professore ordinario di Linguistica italiana presso l’Università degli Studi Roma Tre. Claudio GIOVANARDI.“La lingua è l’unica patria. Elogio del multilinguismo”, è il titolo dell’intervento di Luisa MALENTACCHI, già traduttrice ed interprete presso le istituzioni Europee a Bruxelles.A seguire si è aperta una tavola rotonda coordinata da Andrea CIARROCCHI e Andrea MURATORE a cui hanno partecipato docenti delle scuole secondarie inferiori e superiori e insegnanti d’italiano e di altre lingue .
+
Convegno n. 672

IL LEGAME CONTINUA. DAL LUTTO ALLA CRESCITA POST TRAUMATICA
27 ottobre 2018 | Aula IIIstituto di PsicologiaUniversità Pontificia Salesiana, Romapiazza dell'Ateneo Salesiano, 100139 Roma
Sabato 27 e domenica 28 ottobre 2018 all’Istituto di Psicologia dell’Università Pontificia Salesiana, in piazza dell'Ateneo Salesiano, a Roma si è svolto il convegno Il legame continua. Dal lutto alla crescita post traumatica Continuing bonds. From Grief to Post Traumatic Growth.L’evento organizzato dall’associazione ’Lutto e Crescita – Grief and Growth’ in collaborazione con l’Istituto di Psicologia dell’Università Pontificia Salesiana, si è focalizzato sul tema della prosecuzione del legame con i defunti, come centrale nel lavoro clinico con le persone che affrontano il dolore della morte di una persona amata.A presiedere la prima sessione dei lavori la psicologa, psicoterapeuta, e docente dell’Università Pontificia Salesiana e Susanna BIANCHINI.Ad aprire i lavori l’intervento del professore emerito della Webster University di St. Louis, negli Stati Uniti, Dennis KLASS, studioso della morte e del lutto fin dagli anni ’60 e padre del concetto di Continuing Bonds. Klass ha cambiato radicalmente l’orizzonte del lavoro con le persone in lutto.Di grande interesse anche la relazione tenuta dalla professoressa Ines TESTONI docente di Psicologia delle relazioni di fine-vita, perdita e morte, nonché direttrice e fondatrice del master Death Studies & the End of Life dell’Università degli Studi di Padova sul ruolo dei Continuing Bonds nella “Grief & Growth Therapy”, è intervenuta docente di Psicopatologia alla Facoltà di Scienze dell'Educazione dell'Università Pontificia Salesiana Maria Luisa DE LUCA.
+
Convegno n. 668

LA BATTAGLIA DI AISOS NELLA LOTTA CONTRO L’OSTEOSARCOMA
30 ottobre 2018 | Sala dell’Istituto di Santa Maria in AquiroSenato della Repubblica Italiana, Romapiazza Capranica, 7200186 Roma
Martedì 30 ottobre 2018, nella Sala dell’Istituto di Santa Maria in Aquiro, all’interno del Senato della Repubblica, in piazza Capranica, a Roma, si è svolta la conferenza “La Battaglia di Aisos nella lotta contro l’osteosarcoma”. L’incontro, a cui hanno partecipato esperti di spessore, è stato un modo per gettare luce sulla lotta che l’Associazione Italiana Studio Osteosarcoma conduce contro questa gravissima malattia delle ossa: il tumore maligno primitivo più frequente dello scheletro, una delle patologie più terribili esistenti.Ad introdurre l’importanza della tematica in oggetto è stato il senatore del Pd Edoardo PATRIARCA.A prendere la parola per primo è stato Giorgio SPAZIANI TESTA, presidente di Confedilizia che ha sostenuto la realizzazione dell’evento. Subito dopo è intervenuto il Presidente e fondatore dell’ Associazione Italiana Studio Osteosarcoma, Aisos Onlus - Francesca Maddalena TERRACCIANO.Altro intervento di rilievo quello del professor Carlo DELLA ROCCA preside della facoltà di farmacia e medicina della Sapienza Università di Roma.Dell’osteosarcoma e di ciò che significa questa patologia ha parlato anche il Direttore medico della Clinica Ortopedica dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, Giulio MACCAURO. Un parere legale è stato offerto dall’avvocato Federico BERGAMINELLI.Altro intervento quello dell’avvocato specializzato nella cosiddetta colpa medica, Michele LICATA .Sulla grave patologia si è espresso anche Giovanni VIZZINI, direttore sanitario della clinica Salvator Mundi International Hospital che fa parte di una delle più importanti realtà sanitarie americane presente sul nostro territorio.
+
Convegno n. 667

CONOSCERE AFFRONTARE E VINCERE ANSIA E STRESS PER MIGLIORARE LA QUALITÀ DELLA VITA
4 ottobre 2018 | Sala MechelliConsiglio Regionale del Lazio, Romavia della Pisana, 130100163 Roma
Giovedì 4 ottobre 2018, nella Sala Mechelli del Consiglio Regionale del Lazio, in via della Pisana, a Roma, si è tenuto il convegno organizzato dall’associazione CENPIS ORION ed intitolato: “Conoscere, affrontare e vincere... Ansia e Stress per migliorare la qualità della vita” .Presenti 75 scuole 30 medici e 45 strutture sanitarie, tutti uniti per informare e formare su due mali del quotidiano che spesso sono alla radice di una infelicità di fondo che si manifesta sin dalla giovinezza in ambiti come la scuola, la famiglia, la persona e più in generale nella società. Un appuntamento dedicato ai giovani studenti per conoscere e superare due stati emotivi e psicofisici particolarmente diffusi nella società odierna, in particolare in quella occidentale, e capaci di limitare fortemente l’esistenza di chi si trova a viverli. A fare gli onori di casa il consigliere regionale Laura CARTAGINESE.Presente per il governo il Vice Ministro agli Affari esteri Emanuela Claudia DEL RE .Subito dopo è stato aperto uno spazio dedicato interamente alla scuola . Ad aprire gli interventi il COORDINATORE SETTORE SCUOLE STATALI del CENPIS ORION, lo psicologo Pietro CASTIELLO la parola è quindi passata alla dirigente scolastica Lucia VOLLARO dell’Istituto Comprensivo Virgilio IV di Napoli.Al tavolo anche Mirco Di Bernardo docente di filosofia della scienza all’università di Roma Tor Vergata .A prendere la parola anche l’editor Rai Mauro Massimiliano Calandra .Di un disturbo sempre più diffusha parlato anche Mariapia Ciaghi titolare della casa editrice il Sexstante.Di come combattere ansia e stress ha trattato anche l’intervento di Giovanni Sisti medico psiconeuroimmunologo specializzato in terapia del dolore.Una tematica che riguarda anche i più giovani, come ha testimoniato lo studente del quinto anno al liceo Tito Lucrezio Caro di Roma, Francesco Alivernini.A seguire la Responsabile Cenpis Orion Psicosomatica Patrizia DEL SOLE Farmacista e Consulente di Omeopatia e Nutraceutica. A chiusura degli interventi ha parlato la psicologa Stefania CACCIANI responsabile relazioni esterne del Cenpis Orion Psicosomatica.
+
Convegno n. 661

ECONOMIA CIRCOLARE ED USO EFFICIENTE DELLE RISORSE
30 ottobre 2018 | Palazzo dell’InformazioneAdnkronos, Romapiazza Mastai, 900153 Roma
Martedì 30 ottobre 2018, al Palazzo dell’Informazione Adnkronos, di piazza Mastai, a Roma si è tenuto il convegno: “Economia circolare ed uso efficiente delle risorse: verso la transazione energetica e la riconversione ecologica”.Presentazione XVI Rapporto “Gli italiani, il solare e la green economy” con focus su “Storage, recycling & smart cities”.Un rapporto sul tema dell’energia verde in Italia per aiutare l’ambiente e favorire la green economy, è stata al centro di un incontro di altissimo livello che ha coinvolto scienziati, esperti e politici dell’attuale governo, al fine di tracciare le linee guida per una riconversione ad un nuovo modello di utilizzo dell’energia, fondato su di un’economia circolare che massimizzi l’efficienza ed in cui lo sfruttamento delle risorse del pianeta non coincida più con la sua distruzione.Ad introdurre l’incontro il due volte ministro Alfonso PECORARO SCANIO Presidente della Fondazione UniVerde.Dell’importanza dell’evento ha parlato anche Giancarlo MORANDI presidente di Cobat, il Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo.A Presentare il XVI Rapporto “Gli italiani, il solare e la green economy”, è stato Antonio NOTO direttore di IPR Marketing.A moderare gli interventi Francesco PICCININI direttore della testata on line Fanpage.it che ha prodotto l’inchiesta schock sui rifiuti “Bloody money”.Ad intervenire anche Angelo CONSOLI, Presidente CETRI, Circolo Europeo per la Terza Rivoluzione Industriale, e Direttore dell’Ufficio Europeo di Jeremy Rifkin.A seguire ha preso la parola la presidente della Commissione Finanze della Camera, Carla RUOCCO del movimento 5 stelle.Intervento di spessore quello del direttore del Dipartimento Scienze del Sistema Terra e Tecnologie per l’ambiente del CNR, il Consiglio Nazionale delle Ricerche, Enrico BRUGNOLI.Subito dopo è intervenuto Direttore Generale di Link Campus University, Pasquale RUSSO.Tra gli interventi anche quello del professore della Luiss, Federico CARLI presidente dell’Associazione di cultura economica e politica Guido Carli, in chiusura l’intervento dell’onorevole pentastellato, Salvatore MICILLO, sottosegretario al Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare nel governo Conte.
+
Convegno n. 659

CHATEAUBRIAND: ROME ET L’EUROPE
4 ottobre 2018 | Centro di Studi italo-francesi, Romapiazza di Campitelli, 300186 Roma
Giovedì 4, venerdì 5 e sabato 6 ottobre 2018 al Centro di Studi italo-francesi, in piazza di Campitelli, a Roma si è svolto il convegno “Chateaubriand: Rome et l’Europe”, organizzato dal Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture Straniere dell’Università Roma Tre e dalla Société Chateaubriand, alla manifestazione hanno collaborato il Centro Studi Italo-Francesi, l’Università LUMSA, la Fondazione Primoli, l’Académie de France–Villa Medici, l’Institut français–Italia, l’Institut français–Centre Saint-Louis, l’École française di Roma, l’Université Jean Monnet–Saint-Étienne. L’evento inoltre è stato patrocinato dall’Ambasciata di Francia in Italia, dell’Ambasciata di Francia presso la Santa Sede, dell’Association Italiques, dal Seminario di Filologia Francese, dalla Società Universitaria per gli Studi di Lingua e Letteratura Francese e dalla Sapienza Università di Roma.Un appuntamento di portata eccezionale, per celebrare il 250° anniversario della nascita del visconte François-René de Chateaubriand scrittore, politico e diplomatico, considerato il fondatore del Romanticismo letterario francese.Una tre giorni che corona un’annata di manifestazioni dedicate , in Francia come in Italia, allo scrittore e tesa ad affrontare la dimensione internazionale di Chateaubriand che fu anche diplomatico e fondatore di un nuovo gusto estetico. Il convegno ha visto la presenza di tanti studiosi di altissimo livello. Ad aprire la tre giorni di studi il Professor Luca PIETROMARCHI Ordinario di Letteratura Francese, presso l’Università di Roma. Presenza importante quella di Michel DELON professore emerito di letteratura francese del diciottesimo secolo alla Sorbona di Parigi .Ad intervenire anche Patrizia OPPICI dell’Università degli Studi di Macerata. Altro nome molto importante, tra i tanti presenti all’appuntamento, quello di Aurelio PRINCIPATO Professore Ordinario di Lingua e letteratura francese e di Storia della lingua francese che ha insegnato in Italia e in Francia ed è stato autore di importanti ricerche linguistiche e filologiche. Molto apprezzato anche l’intervento della professoressa Elodie SALICETO dell’Università Jean Monnet di Saint-Etienne.
+
AGTA - Workshop n. 658

REINHOLD BAER PRIZE 2018
5 novembre 2018 | Aula SPL1Edificio 5Dipartimento di Matematica e ApplicazioniComplesso Universitario Monte Sant’AngeloUniversità degli Studi di Napoli Federico II, Napoli
Si è svolta a Napoli, lunedì 5 novembre 2018, la consegna del premio internazionale “Reinhold Baer Prize 2018” per tesi di dottorato in teoria dei gruppi e le sue applicazioni. Promosso dall'Associazione “AGTA - Advances in Group Theory and Applications” e dall'Aracne editrice, il premio, del valore di 1.000 euro, è dedicato alla memoria dell'algebrista tedesco, che con le sue ricerche, diede inizio ad un'importante scuola nell'ambito della teoria dei gruppi. L'evento si è svolto presso il Dipartimento di Matematica e Applicazioni del Complesso Universitario Monte Sant'Angelo dell'Università degli Studi di Napoli “Federico II”. L'obiettivo del riconoscimento è quello è quello di sostenere l'attività scientifica di giovani ricercatori a livello internazionale, come spiegato da Francesco De Giovanni, Presidente dell'Associazione promotrice del premio. Vincitore dell'edizione 2018 del “Reinhold Baer Prize” è Gareth Tracey, dell'Università inglese di Bath, con la sua tesi di dottorato su “La generazione minima di gruppi di permutazione transitivi”. Geoffrey Janssens, della Libera Università di Bruxelles, ha invece ricevuto una Menzione Speciale per la tesi “Identità delle algebre affini e il loro comportamento asintotico”. Ha consegnato il premio l'editore di Aracne, Gioacchino Onorati. L'evento è stato occasione di un Workshop dedicato alla presentazione di ricerche sulla teoria dei gruppi e le sue applicazioni. Ad intervenire sono stati Andrea Lucchini dell'Università degli Studi di Padova, Marco Trombetti dell'Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Gareth Tracey e Geoffrey Janssens, che hanno presentato le loro tesi premiate, con la partecipazione di studenti e ricercatori della materia di livello internazionale.
+
AGTA - Workshop n. 657

REINHOLD BAER PRIZE 2018
5 novembre 2018 | Aula SPL1Edificio 5Dipartimento di Matematica e ApplicazioniComplesso Universitario Monte Sant’AngeloUniversità degli Studi di Napoli Federico II, Napoli
Si è svolta a Napoli, lunedì 5 novembre 2018, la consegna del premio internazionale “Reinhold Baer Prize 2018” per tesi di dottorato in teoria dei gruppi e le sue applicazioni. Promosso dall'Associazione “AGTA - Advances in Group Theory and Applications” e dall'Aracne editrice, il premio, del valore di 1.000 euro, è dedicato alla memoria dell'algebrista tedesco, che con le sue ricerche, diede inizio ad un'importante scuola nell'ambito della teoria dei gruppi. L'evento si è svolto presso il Dipartimento di Matematica e Applicazioni del Complesso Universitario Monte Sant'Angelo dell'Università degli Studi di Napoli “Federico II”. L'obiettivo del riconoscimento è quello è quello di sostenere l'attività scientifica di giovani ricercatori a livello internazionale, come spiegato da Francesco De Giovanni, Presidente dell'Associazione promotrice del premio. Vincitore dell'edizione 2018 del “Reinhold Baer Prize” è Gareth Tracey, dell'Università inglese di Bath, con la sua tesi di dottorato su “La generazione minima di gruppi di permutazione transitivi”. Geoffrey Janssens, della Libera Università di Bruxelles, ha invece ricevuto una Menzione Speciale per la tesi “Identità delle algebre affini e il loro comportamento asintotico”. Ha consegnato il premio l'editore di Aracne, Gioacchino Onorati. L'evento è stato occasione di un Workshop dedicato alla presentazione di ricerche sulla teoria dei gruppi e le sue applicazioni. Ad intervenire sono stati Andrea Lucchini dell'Università degli Studi di Padova, Marco Trombetti dell'Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Gareth Tracey e Geoffrey Janssens, che hanno presentato le loro tesi premiate, con la partecipazione di studenti e ricercatori della materia di livello internazionale.
+
Convegno n. 655

FIN DA BAMBINA ALLO SPECCHIO
24 ottobre 2018 | Sala del CarroccioCampidoglio, Romapiazza del Campidoglio, snc (Palazzo Senatorio)00186 Roma
Mercoledì 24 ottobre 2018, nella Sala del Carroccio di Palazzo Senatorio, in piazza del Campidoglio, a Roma, si è tenuto il convegno “Fin da bambina allo specchio”. Un confronto promosso dalla Consulta femminile Interassociativa di Milano, in sinergia con il Cenpis Orion i cui atti saranno pubblicati nel trimestrale Eudonna magazine di dicembre 2018 edito da Il Sexstante.Una discussione sull’immagine che la donna ha di sé e su quella riflessa da un mondo che la circonda senza comprenderne del tutto i pensieri, i sentimenti, il corpo che cambia. Ne emerge un femminile che troppo spesso resta vittima di stereotipi costruiti e modellati da una cultura maschile e, come purtroppo dimostrano i tanti casi di stalking e femminicidio, anche maschilista. Un modo per fare fronte comune e per formare nella bambina di oggi la donna di domani. Ad aprire e introdurre i lavori il saluto di larga parte delle istituzioni a cominciare dal Consigliere per i beni Culturali Daniela TISI. A seguire l’intervento del consigliere capitolino Davide BORDONI.Ad introdurre le tematiche del convegno, Laura CARADONNA presidente della Consulta Femminile Interassociativa di Milano, subito dopo è stata la volta dell’avvocato Maria Grazia MASELLA già Garante per l’infanzia e l’adolescenza. Ad aprire effettivamente i lavori, la consigliera dell’Associazione Donne Giuriste Italia di Milano, Daniela CAPELLO, che si è incentrata su “L’importanza delle “regole”.Il presidente del Cenpis Orion – psicosomatica e direttore centro ansia e stress, Antonio POPOLIZIO e Patrizia DEL SOLE, responsabile del centro ansia e stress, si sono soffermati su “Lo stress della donna moderna: figlia, madre, moglie, professionista”.La dottoressa Luisa DI LUZIO dell’Associazione Italiana Donne Medico, ha parlato de “Il mio corpo com’è e come cambia: la consapevolezza del proprio corpo. “L’immagine restituita” è stata alla base della narrazione di Susanna SCIAKY, presidente milanese dell’Associazione Donne Ebree d’Italia , organizzazione sionista internazionale delle donne La presidente del CIF provinciale, Maria Teresa COPPO GAVAZZI, ha affrontato il tema: “Libera dagli stereotipi”Il segretario nazionale del movimento italiano casalinghe, Camilla OCCHIONORELLI, è intervenuto su “ Piccole donne crescono.Deborah IMPERI, Presidente deell’ANIMEC, ha illustrato “ La violenza sulle donne e sulle categorie protette, lo stalking: limiti e contromosse”A Moderare il convegno oltre a Laura CARADONNA, anche il direttore trimestrale Eudonna magazine Mariapia CIAGHI.
+
Convegno n. 653

PASSATO PRESENTE E FUTURO DI SUBIACO E DEI COMUNI DELLA VALLE DELL'ANIENE
28 settembre 2018 | Sala BraschiComune di Subiacopiazza Sant’Andrea, 100028 Subiaco
Venerdì 28 settembre 2018 nella Sala Braschi, all’interno degli uffici comunali di piazza Sant’Andrea, a Subiaco, si è svolto il Convegno-dibattito “Passato presente e futuro di Subiaco e dei Comuni della Valle dell’Aniene”, organizzato dal Comitato cittadino Comuni Valle dell’Aniene.Al convegno erano attesi per la Regione Lazio l’On. Gian Paolo MANZELLA, Assessore per lo Sviluppo Economico e le Attività Produttive, e Cristiana AVENALI, responsabile da un paio di mesi del nuovo Ufficio di scopo per i Piccoli Comuni e i Contratti di Fiume.Assenti anche i presidenti delle associazioni degli artigiani e dei commercianti sublacensi.Il sindaco di Subiaco Francesco PELLICCIA e il professor Sergio TOZZI, presidente del Comitato cittadino, hanno aperto i lavori sul tema centrale del convegno: “Subiaco e i comuni della Valle dell’Aniene si stanno spopolando?”, una riflessione a 360 gradi sulle prospettive che si aprono per Subiaco e i comuni limitrofi.Tanti gli interventi che sono seguiti, a cominciare da quello di Luciano ROMANZI presidente della X Comunità Montana dell’Aniene.E' stata quindi la volta del direttore del Parco Naturale Regionale Monti Simbruini Carlo DI COSMO, in “rappresentanza” del presidente Enrico Panzini, nominato il 13 gennaio 2017 dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e in attesa di riconferma. A seguire ha preso la parola Amelio LULLI presidente della Banca Centro Lazio Credito Cooperativo.Al dibattito hanno preso parte numerosi sindaci e amministratori della zona: Giacomo Troja, sindaco di Arcinazzo Romano; Settimio Liberati, sindaco di Camerata Nuova; Mariano Teodori, sindaco di Canterano; Adriano Alivernini, sindaco di Cervara di Roma; Silvio Grazioli, sindaco di Trevi nel Lazio; tra gli intervenuti figura anche Francesco Mezzaroma, ex sindaco di Vivaro Romano.Per la Gioacchino Onorati editore S.r.l. sono intervenuti: Ulisse Battagliese, Pietro De Angelis e Piergiorgio Panzini, testimoniando lo straordinario successo imprenditoriale della società, rappresentato in termini di occupazione e contrasto allo spopolamento nel comune di Canterano.Numerose sono state le soluzioni proposte contro le criticità riscontrate sul territorio a livello di economia, turismo e sviluppo, avanzate dai rappresentanti delle associazioni e dei cittadini.Prendendo spunto dal convegno Gioacchino Onorati ha invitato, lunedì 8 ottobre 2018 a Canterano, i 31 sindaci della Comunità Montana dell’Aniene alla presentazione del “Centro di Ricerca edA esempi di Architettura”, diretto da Olimpia Niglio, che ha tra i suoi principali obiettivi il contrasto allo spopolamento dei piccoli comuni.
+
Convegno n. 648

LE PAROLE FANNO MALE PIÙ DELLE BOTTE
1 ottobre 2018 | Sala Petrolini, Castel Gandolfovia Prati, 600073 Castel Gandolfo
Convegno n. 647

PER UNA PEDAGOGIA SCOLASTICA. UN SAPERE PER LA CITTADINANZA
10 ottobre 2018 | Aula 4Dipartimento di Scienze Umane - Comunicazione, Formazione e PsicologiaLibera Università degli Studi “Maria SS. Assunta” (LUMSA), Romapiazza delle Vaschette, 101 (I piano-studio 10)00193 Roma
Mercoledì 10 ottobre 2018, nell’Aula 4 del Dipartimento di Scienze Umane - Comunicazione, Formazione e Psicologia, della LUMSA, la Libera Università degli Studi “Maria Santissima Assunta”, in piazza delle Vaschette a Roma,si è tenuto il convegno dal titolo “Per una pedagogia scolastica. Un sapere per la cittadinanza”.Al centro del dibattito il nuovo libro di Philippe Meirieu “Pedagogia. Dai luoghi comuni ai concetti chiave”, edito da Aracne Editrice ed a cura di Enrico Bottero.L’opera parte da un assunto: le discussioni sui problemi dell’educazione hanno spesso per oggetto dei luoghi comuni di cui nessuno indaga né racconta la storia. Nell’intento di fornire ad educatori e insegnanti i concetti chiave per affrontare al meglio il proprio mestiere, l’autore riprende i temi di fondo dell’educazione e dell’insegnamento, che troppo spesso vengono dati per scontati, quando invece costituiscono il vero senso dell’attività pedagogica e didattica.A presiedere l’incontro, il professore di Storia dell'educazione e Pedagogia generale presso l'università LUMSA di Roma. Giuseppe TOGNON, già Sottosegretario di stato per la ricerca scientifica e tecnologica nel I governo Prodi e Consigliere per le politiche della ricerca scientifica presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.L’introduzione al dibattito è stata affidata al ricercatore e insegnante del Dipartimento di Scienze Umane. Comunicazione, Formazione e Psicologia della Lumsa di Roma, Vincenzo SCHIRRIPA. Ad entrare nel merito della tematica in oggetto è stato Enrico BOTTERO insegnante, Dirigente Scolastico e per molti anni ricercatore presso l’Istituto Regionale di Ricerca Educativa del Piemonte, che ha curato il testo scritto da Philippe Meirieu “Pedagogia. Dai luoghi comuni ai concetti chiave”, edito da Aracne Editrice.Al termine dell’introduzione la parola è passata all’autore: il professore emerito di Scienze dell’educazione all’Université Lumière Lyon 2 Philippe MEIRIEU, autore di libri tradotti in tutto il mondo, una figura di primissimo piano a livello internazionale e centrale nel dibattito pubblico francese, fautore di una pedagogia che tenga assieme sapere e capitale umano, conoscenze ed alunni.
+
Convegno n. 643

PERCORSI D’AUTORE
14 settembre 2018 | Antonello Colonna resort & S.p.A. via di Valle Fredda, 5200030 Labico
Certamen Cassirer n. 642

PRESENTAZIONE
II EDIZIONE CERTAMEN CASSIRER
28 settembre 2018 | Aula 3Edificio centraleUniversità degli Studi di Napoli “Federico II” corso Umberto I, 4080138 Napoli
Si è svolta venerdì 28 settembre 2018, all'Aula 3 presso l'Edificio centrale dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, la presentazione della seconda edizione del "Certamen Cassirer", l'iniziativa che si propone di portare negli istituti secondari superiori il pensiero del filosofo Ernst Cassirer, allo scopo di interrogare il presente attraverso una voce autorevole come quella di uno dei maggiori pensatori tedeschi del Novecento. Insieme agli studenti e ai docenti dei sei istituti di Napoli e provincia coinvolti nel progetto, sono intervenuti all'evento: il Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici della "Federico II", Edoardo Massimilla; il Prof. Riccardo De Biase, ricercatore di Storia della Filosofia; l'editore Gioacchino Onorati di Aracne editrice; Ivana D'Avanzo di "NapoliFilosofica"; Maria Scaglione, rappresentante dei docenti degli istituti partecipanti al "Certamen Cassirer". Promosso dall'Associazione culturale "NapoliFilosofica" in collaborazione con Aracne editrice e con il patrocinio del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, oggetto del corso, che si articolerà in quattro lezioni, per concludersi con la stesura di elaborati da parte degli studenti e la premiazione dei migliori lavori, è il rapporto tra fisica e filosofia. Nel corso della cerimonia inaugurale del secondo "Certamen Cassirer" è stata inoltre presentata e consegnata alle docenti degli istituti partecipanti all'iniziativa, la pubblicazione degli Atti della prima edizione, edita da Aracne.
+
Premio letterario n. 632

PREMIO LETTERARIO RIPDICOSCRITTORI DELLA GIUSTIZIA
12 luglio 2018 | Circolo Canottieri Roma lungotevere Flaminio, 3900196 Roma
Giovedì 12 luglio 2018, nella bella cornice del Circolo Canottieri Roma, al lungotevere Flaminio, nel cuore della capitale, si è svolta la decima edizione del “Premio letterario – Ripdico 2018, Scrittori della giustizia” , organizzato dalla Rivista Parlata di Diritto Commerciale e Concorsuale, Ri.p.di.Co. e dal Centro Studi di Diritto Fallimentare e SocietarioDopo la lettura di alcuni estratti dei libri in concorso si è svolta la presentazione delle opere finalistePer la sezione Narrativa, ad accedere alla finale, “L’orrore del vuoto - Diario di un sacerdote cattolico”, Manni Editori, dello storico e saggista, Guglielmo FORNI ROSA, in finale anche “Matricola zero zero uno”, Giapeto Editore, del magistrato e scrittore, Nicola GRAZIANO, in corsa anche “Solo la verità”, Novecento Editore, dell’avvocato e scrittore pluripremiato, Michele NAVARRAper la sezione dedicata alla Saggistica sono arrivati in finale: “La ruggine della barbarie”, edito da Aracne Editrice, della studiosa e saggista, Maria Antonietta DEL BOCCIO PROSPERI, finalista anche il magistrato Maria Gabriella LUCCIOLI, prima “toga rosa” ad arrivare in Cassazione, con “Diario di una giudice” della Forum Editricein finale anche l’avvocato Luca SIMONETTI, “La scienza in tribunale” della Fandango libri Editoretutte le opere sono state sottoposte al giudizio della Giuria composta di nomi importanti del diritto e non solo, a cominciare da quello di del magistrato e scrittore, Umberto APICE, presidente della Rivista Parlata di Diritto Commerciale, Ri.p.di.Co.In giuria anche il magistrato e scrittore, Erminio Carmelo AMELIOL’avvocato e professore universitario Adolfo DI MAJOBruno CAPPONI, avvocato e professore universitarioLo storico della letteratura e professore universitario, Lazzaro Rino CAPUTOIl magistrato e scrittore, Massimo FERROIl professore universitario, Tommaso Edoardo FROSINIL’avvocato e professore universitario, Marcello FOSCHINILa giornalista televisiva e scrittrice, Chiara LICOLo scrittore Cesare MILANESELa scrittrice Claudia VALERIO PAGANLo scrittore e giornalista televisivo, Mimmo LIGUOROEd il professore universitario, Eligio RESTAAl termine della votazione sono stati decretati i nomi dei vincitori del premio letterario Ripdico 2018 scrittori della giustizia che ha visto trionfare Nicola GRAZIANO con “Matricola zero zero uno”, edito da Giapeto Editore, nella sezione narrativa e Maria Gabriella LUCCIOLI, con “Diario di una giudice” edito dalla Forum Editrice per la sezione dedicata alla saggisticaoltre ad Umberto APICE hanno fatto parte del comitato organizzatore, l’avvocato Corrado DE MARTINIL’avv. Alessandro FERRETTIL’avv. Flavio MUSTOL’avv. Ernesto CARPIOL’avv. Stefano NICITAL’avv. Alessandro RIMATOL’avv. Giancarlo PIZZOLIL’avv. Sergio SMEDILEL’avv. Massimo MANNOCCHIE l’avv. Gregorio SURIANO
+
Convegno n. 630

DIGITCULT: RICERCA E SUGGESTIONI NEL MONDO DIGITALE
12 maggio 2018 | Sala ProfessionaliPadiglione 2Salone Internazionale del Libro via Nizza, 29410126 Torino
In occasione dei due anni di vita della rivista online internazionale DigitCult, sabato 12 maggio 2018, al Salone Internazionale del Libro di Torino, nella Sala Professionali, del Padiglione 2 di via Nizza, all’interno del Lingotto, si è svolto il convegno Digitcult: ricerca e suggestioni nel mondo digitale.Organizzato da Digitcult in collaborazione con Aracne Editrice, l’evento si è incentrato sui temi trattati dalla rivista nelle due sezioni principali del Journal: Provocations e Dialogues per aprire discussioni e confronti, ad esempio sui monopoli digitali; Articles, e in particolare Special Issue, dedicati a temi chiave della ricerca: dalle tecnologie medicali ai social reading.L’introduzione è stata affidata al Rettore del Politecnico di Torino, Guido Saracco.Tanti gli interventi di scienziati ed esperti, a cominciare dal professore di Comunicazione Multimediale e di Communication Technology and Society, al “Politecnico di Torino”, Mario Ricciardi, seguito dal professore Alessandro Vercelli, direttore del NICO, dell’Università degli Studi di Torino, che ha trattato di Medicina e tecnologie digitali.Al tema dei Social reading si sono dedicati il professor Gianni Corino della University of Plymouth e Maurizio Vivarelli docente del Dipartimento di studi Umanistici dell’Università degli Studi di Torino, ai Monopoli digitali è stato dedicato l’intervento del professor Guido Vetere dell’Università degli Studi Guglielmo Marconi di Milano e del giornalista e scrittore Enrico Pedemonte.Di Parole in codice, in collaborazione con Nexa si è occupato il ricercatore del Politecnico di Torino, Antonio Santangelo.
+
Convegno n. 629

ANCHE LA FOLLIA MERITA I SUOI APPLAUSI. STORIA DEL PADIGLIONE 25
28 maggio 2018 | Cinema Alba Radians borgo Giuseppe Garibaldi, 600041 Albano Laziale
Lunedì 28 maggio 2018, all’interno del Cinema Alba Radians, in via borgo Giuseppe Garibaldi, ad Albano Laziale, si è svolto l’incontro dal titolo “Anche la follia merita i suoi applausi. Storia del padiglione 25”. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con il Comune di Albano Laziale, si inserisce all'interno degli eventi organizzati in occasione dei 40 anni della legge Basaglia. L’incontro si è incentrato sulla vicenda dei quattordici infermieri dell’ospedale S. Maria della Pietà di Roma, che nel 1975, diedero vita ad un momento rivoluzionario, spostando i malati psichiatrici e dando vita ad un’autogestione basata sul sovvertimento delle regole inumane vigenti all’epoca, è stata ripercorsa attraverso la proiezione del film “Padiglione 25, diario degli infermieri”, di Massimiliano Carboni e Claudia Demichelis, basato su interviste e preziose immagini di repertorio. Nonostante l’esito tragico e la violenza dei rapporti di potere, che vedrà i giovani infermieri lasciati completamente soli e ostacolati da un'istituzione che voleva il fallimento di quell’esperienza, quella del Padiglione 25 rimane la storia di un grande atto di liberazione, e ha dato vita a un incontro prezioso tra tutti coloro che quotidianamente operano sul territorio per l'affermazione dei diritti e la piena integrazione delle persone con disagio psichico. Ad introdurre l’evento è stato il Direttore Generale della ASL Roma6, Narciso Mostarda, che non ha mancato di sottolineare, a 40 anni di distanza, la portata rivoluzionaria dei principi ispiratori della legge Basaglia che ha messo al centro i bisogni e i diritti della persona e non la malattia.A far gli onori di casa anche il sindaco di Albano Laziale Nicola Marini.Particolarmente significativa la presenza di Vincenzo Boatta, che fu tra gli infermieri del Padiglione 25. Presente all’evento l’antropologa visuale Claudia Demichelis, che durante la sua attività di ricerca è riuscita a costruire un archivio audiovisivo sulla memoria dell’ex Ospedale Psichiatrico S. Maria della Pietà di Roma, oggi consultabile presso il Laboratorio di Antropologia Visiva della Sapienza di Roma, da cui ha tratto anche il libro Padiglione 25. Autogestione In Manicomio, 1975-1976, edito da Ediesse.A prendere la parola anche la presidente della Fondazione Basaglia Maria Grazia Giannichedda .Presente in sala anche Tommaso Losavio, psichiatra e direttore delProgetto di chiusura dell’ospedale S. Maria della Pietà.
+
Convegno n. 628

BULLISMO E CYBERBULLISMO
21 maggio 2018 | Aula dei Gruppi parlamentariCamera dei deputati via di Campo Marzio, 7800186 Roma
Al bullismo ed ai risvolti della nuova legge nata per combatterlo è stato dedicato il convegno ”Bullismo e cyberbullismo: anche alla luce della nuova riforma di cui alla legge 71/2017”, tenutosi lunedì 21 maggio 2018, nell’Aula dei Gruppi parlamentari della Camera dei deputati , in via di Campo Marzio, a Roma.A portare il saluto delle istituzioni parlamentari l’ex senatore Stefano Pedica del Partito Democratico. L’introduzione all’evento è stata affidata all’avvocato Alessandra Cagnazzo Presidente Nazionale di “Officina Familiae”.Il giornalista Marco Renna ha moderato i tanti interventi volti a fare luce su un tema così importante.Il dottor Fabrizio Rocchetto presidente del Centro Psicanalitico di Roma, ha aperto sul tema “il bullismo una richiesta d’aiuto”di “Educare all’armonia” ha parlato la Professoressa Enide Grillo referente regionale per la legalità.Mentre “Bisogna saper perdere” è il titolo dell’intervento del giornalista, scrittore e professore di religione al liceo classico, Andrea Monda “Cosa debbono fare le istituzioni scolastiche per contrastare il bullismo?” a chiederselo, il Professor Mario Rusconi Presidente Associazione Nazionale Presidi Roma e Lazio.Di “Cyberbulling, aspetti psicologici e relazionali” ha trattato il professore di Pediatria e Neuropsichiatra Infantile della Sapienza Università di Roma, Ugo Sabatello. il Dott. Riccardo LancellottI, referente regionale per il contrasto al fenomeno, è intervenuto su ”Il ruolo della scuola nella prevenzione del bullismo e del cyberbullismo: aspetti giuridici e pedagogici”. Sullo stesso tema è intervenuta anche la Professoressa Anita De Giusti referente provinciale per il contrasto al bullismo e al cyberbullismo.
+
Convegno n. 626

I CAMBIAMENTI CLIMATICI E LA TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURALE E NATURALE
7 maggio 2018 | Sala ConferenzeBiblioteca Nazionale Centrale viale Castro Pretorio, 10500185 Roma
Un patrimonio da difendere dalla minaccia dei cambiamenti climatici, le ripercussioni sulla nostra natura e le nostre opere d’arte, è il tema del convegno svoltosi lunedì 7 maggio 2018, nella Sala Conferenze, della Biblioteca Nazionale Centrale, in viale Castro Pretorio, a Roma.Ad introdurre l’evento organizzato in occasione del 2018 anno europeo del patrimonio culturale dall’Associazione l’Età Verde Gruppo Internazionale Macroproblemi, “Aurelio Peccei”, è stata l’Honorary member del club di Roma, Eleonora Masini, docente emerito dell’Università Gregoriana di Roma e presidente del gruppo Macroproblemi, intervenuta su “i 50 anni del club di Roma e attualità del messaggio di Aurelio Peccei sullo Sviluppo Sostenibile”L’esploratore e presidente dell’Associazione Explora Nunaat International Davide Peluzzi, ha introdotto “Il progetto montagne unite”Massimo Guido Conte, dei Gruppi di Ricerca Ecologica delle Marche è intervenuto su “La canapa come tessuto montano”di “Avvicinare i giovani alla scienza: le osservazioni meteorologiche e lo studio dei fenomeni atmosferici”, ha parlato il metereologo e ricercatore Roberto Madrigali.“Per una didattica dei laboratori teatrali”, l’intervento del presidente dell’Unione Italiana Libero Teatro, Antonio Perrelli.Il progetto per gli studenti dai 9 ai 14 anni “Entra in gioco per un futuro creativo (Open Future)”, presentato al bando Nuove generazioni, è stato presentato dall’esperto multimediale Sandro Casponi e dalla giornalista Augusta Busico presidente dell’Associazione L’Età Verde ,tra gli interventi anche quello di Federico Mazzarello Assessore alle Politiche Culturali del Consiglio Comunale di Castiglione della Pescaia.In chiusura l’intervento della scrittrice Daniela Biondo che nel corso dell’evento ha ricevuto il premio di merito scrittori per il libro “Gloria e la casa di cartone. Un sogno per l’eternità”.
+