Eventi
Convegni
 
un programma di: Gioacchino Onorati
Video per pagina:           
Convegno n. 643

PERCORSI D’AUTORE
14 settembre 2018 | Antonello Colonna resort & S.p.A. via di Valle Fredda, 5200030 Labico
Certamen Cassirer n. 642

PRESENTAZIONE
II EDIZIONE CERTAMEN CASSIRER
28 settembre 2018 | Aula 3Edificio centraleUniversità degli Studi di Napoli “Federico II” corso Umberto I, 4080138 Napoli
Si è svolta venerdì 28 settembre 2018, all'Aula 3 presso l'Edificio centrale dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, la presentazione della seconda edizione del "Certamen Cassirer", l'iniziativa che si propone di portare negli istituti secondari superiori il pensiero del filosofo Ernst Cassirer, allo scopo di interrogare il presente attraverso una voce autorevole come quella di uno dei maggiori pensatori tedeschi del Novecento. Insieme agli studenti e ai docenti dei sei istituti di Napoli e provincia coinvolti nel progetto, sono intervenuti all'evento: il Direttore del Dipartimento di Studi Umanistici della "Federico II", Edoardo Massimilla; il Prof. Riccardo De Biase, ricercatore di Storia della Filosofia; l'editore Gioacchino Onorati di Aracne editrice; Ivana D'Avanzo di "NapoliFilosofica"; Maria Scaglione, rappresentante dei docenti degli istituti partecipanti al "Certamen Cassirer". Promosso dall'Associazione culturale "NapoliFilosofica" in collaborazione con Aracne editrice e con il patrocinio del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, oggetto del corso, che si articolerà in quattro lezioni, per concludersi con la stesura di elaborati da parte degli studenti e la premiazione dei migliori lavori, è il rapporto tra fisica e filosofia. Nel corso della cerimonia inaugurale del secondo "Certamen Cassirer" è stata inoltre presentata e consegnata alle docenti degli istituti partecipanti all'iniziativa, la pubblicazione degli Atti della prima edizione, edita da Aracne.
+
Premio letterario n. 632

PREMIO LETTERARIO RIPDICOSCRITTORI DELLA GIUSTIZIA
12 luglio 2018 | Circolo Canottieri Roma lungotevere Flaminio, 3900196 Roma
Giovedì 12 luglio 2018, nella bella cornice del Circolo Canottieri Roma, al lungotevere Flaminio, nel cuore della capitale, si è svolta la decima edizione del “Premio letterario – Ripdico 2018, Scrittori della giustizia” , organizzato dalla Rivista Parlata di Diritto Commerciale e Concorsuale, Ri.p.di.Co. e dal Centro Studi di Diritto Fallimentare e SocietarioDopo la lettura di alcuni estratti dei libri in concorso si è svolta la presentazione delle opere finalistePer la sezione Narrativa, ad accedere alla finale, “L’orrore del vuoto - Diario di un sacerdote cattolico”, Manni Editori, dello storico e saggista, Guglielmo FORNI ROSA, in finale anche “Matricola zero zero uno”, Giapeto Editore, del magistrato e scrittore, Nicola GRAZIANO, in corsa anche “Solo la verità”, Novecento Editore, dell’avvocato e scrittore pluripremiato, Michele NAVARRAper la sezione dedicata alla Saggistica sono arrivati in finale: “La ruggine della barbarie”, edito da Aracne Editrice, della studiosa e saggista, Maria Antonietta DEL BOCCIO PROSPERI, finalista anche il magistrato Maria Gabriella LUCCIOLI, prima “toga rosa” ad arrivare in Cassazione, con “Diario di una giudice” della Forum Editricein finale anche l’avvocato Luca SIMONETTI, “La scienza in tribunale” della Fandango libri Editoretutte le opere sono state sottoposte al giudizio della Giuria composta di nomi importanti del diritto e non solo, a cominciare da quello di del magistrato e scrittore, Umberto APICE, presidente della Rivista Parlata di Diritto Commerciale, Ri.p.di.Co.In giuria anche il magistrato e scrittore, Erminio Carmelo AMELIOL’avvocato e professore universitario Adolfo DI MAJOBruno CAPPONI, avvocato e professore universitarioLo storico della letteratura e professore universitario, Lazzaro Rino CAPUTOIl magistrato e scrittore, Massimo FERROIl professore universitario, Tommaso Edoardo FROSINIL’avvocato e professore universitario, Marcello FOSCHINILa giornalista televisiva e scrittrice, Chiara LICOLo scrittore Cesare MILANESELa scrittrice Claudia VALERIO PAGANLo scrittore e giornalista televisivo, Mimmo LIGUOROEd il professore universitario, Eligio RESTAAl termine della votazione sono stati decretati i nomi dei vincitori del premio letterario Ripdico 2018 scrittori della giustizia che ha visto trionfare Nicola GRAZIANO con “Matricola zero zero uno”, edito da Giapeto Editore, nella sezione narrativa e Maria Gabriella LUCCIOLI, con “Diario di una giudice” edito dalla Forum Editrice per la sezione dedicata alla saggisticaoltre ad Umberto APICE hanno fatto parte del comitato organizzatore, l’avvocato Corrado DE MARTINIL’avv. Alessandro FERRETTIL’avv. Flavio MUSTOL’avv. Ernesto CARPIOL’avv. Stefano NICITAL’avv. Alessandro RIMATOL’avv. Giancarlo PIZZOLIL’avv. Sergio SMEDILEL’avv. Massimo MANNOCCHIE l’avv. Gregorio SURIANO
+
Convegno n. 630

DIGITCULT: RICERCA E SUGGESTIONI NEL MONDO DIGITALE
12 maggio 2018 | Sala ProfessionaliPadiglione 2Salone Internazionale del Libro via Nizza, 29410126 Torino
In occasione dei due anni di vita della rivista online internazionale DigitCult, sabato 12 maggio 2018, al Salone Internazionale del Libro di Torino, nella Sala Professionali, del Padiglione 2 di via Nizza, all’interno del Lingotto, si è svolto il convegno Digitcult: ricerca e suggestioni nel mondo digitale.Organizzato da Digitcult in collaborazione con Aracne Editrice, l’evento si è incentrato sui temi trattati dalla rivista nelle due sezioni principali del Journal: Provocations e Dialogues per aprire discussioni e confronti, ad esempio sui monopoli digitali; Articles, e in particolare Special Issue, dedicati a temi chiave della ricerca: dalle tecnologie medicali ai social reading.L’introduzione è stata affidata al Rettore del Politecnico di Torino, Guido Saracco.Tanti gli interventi di scienziati ed esperti, a cominciare dal professore di Comunicazione Multimediale e di Communication Technology and Society, al “Politecnico di Torino”, Mario Ricciardi, seguito dal professore Alessandro Vercelli, direttore del NICO, dell’Università degli Studi di Torino, che ha trattato di Medicina e tecnologie digitali.Al tema dei Social reading si sono dedicati il professor Gianni Corino della University of Plymouth e Maurizio Vivarelli docente del Dipartimento di studi Umanistici dell’Università degli Studi di Torino, ai Monopoli digitali è stato dedicato l’intervento del professor Guido Vetere dell’Università degli Studi Guglielmo Marconi di Milano e del giornalista e scrittore Enrico Pedemonte.Di Parole in codice, in collaborazione con Nexa si è occupato il ricercatore del Politecnico di Torino, Antonio Santangelo.
+
Convegno n. 629

ANCHE LA FOLLIA MERITA I SUOI APPLAUSI. STORIA DEL PADIGLIONE 25
28 maggio 2018 | Cinema Alba Radians borgo Giuseppe Garibaldi, 600041 Albano Laziale
Lunedì 28 maggio 2018, all’interno del Cinema Alba Radians, in via borgo Giuseppe Garibaldi, ad Albano Laziale, si è svolto l’incontro dal titolo “Anche la follia merita i suoi applausi. Storia del padiglione 25”. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con il Comune di Albano Laziale, si inserisce all'interno degli eventi organizzati in occasione dei 40 anni della legge Basaglia. L’incontro si è incentrato sulla vicenda dei quattordici infermieri dell’ospedale S. Maria della Pietà di Roma, che nel 1975, diedero vita ad un momento rivoluzionario, spostando i malati psichiatrici e dando vita ad un’autogestione basata sul sovvertimento delle regole inumane vigenti all’epoca, è stata ripercorsa attraverso la proiezione del film “Padiglione 25, diario degli infermieri”, di Massimiliano Carboni e Claudia Demichelis, basato su interviste e preziose immagini di repertorio. Nonostante l’esito tragico e la violenza dei rapporti di potere, che vedrà i giovani infermieri lasciati completamente soli e ostacolati da un'istituzione che voleva il fallimento di quell’esperienza, quella del Padiglione 25 rimane la storia di un grande atto di liberazione, e ha dato vita a un incontro prezioso tra tutti coloro che quotidianamente operano sul territorio per l'affermazione dei diritti e la piena integrazione delle persone con disagio psichico. Ad introdurre l’evento è stato il Direttore Generale della ASL Roma6, Narciso Mostarda, che non ha mancato di sottolineare, a 40 anni di distanza, la portata rivoluzionaria dei principi ispiratori della legge Basaglia che ha messo al centro i bisogni e i diritti della persona e non la malattia.A far gli onori di casa anche il sindaco di Albano Laziale Nicola Marini.Particolarmente significativa la presenza di Vincenzo Boatta, che fu tra gli infermieri del Padiglione 25. Presente all’evento l’antropologa visuale Claudia Demichelis, che durante la sua attività di ricerca è riuscita a costruire un archivio audiovisivo sulla memoria dell’ex Ospedale Psichiatrico S. Maria della Pietà di Roma, oggi consultabile presso il Laboratorio di Antropologia Visiva della Sapienza di Roma, da cui ha tratto anche il libro Padiglione 25. Autogestione In Manicomio, 1975-1976, edito da Ediesse.A prendere la parola anche la presidente della Fondazione Basaglia Maria Grazia Giannichedda .Presente in sala anche Tommaso Losavio, psichiatra e direttore delProgetto di chiusura dell’ospedale S. Maria della Pietà.
+
Convegno n. 628

BULLISMO E CYBERBULLISMO
21 maggio 2018 | Aula dei Gruppi parlamentariCamera dei deputati via di Campo Marzio, 7800186 Roma
Al bullismo ed ai risvolti della nuova legge nata per combatterlo è stato dedicato il convegno ”Bullismo e cyberbullismo: anche alla luce della nuova riforma di cui alla legge 71/2017”, tenutosi lunedì 21 maggio 2018, nell’Aula dei Gruppi parlamentari della Camera dei deputati , in via di Campo Marzio, a Roma.A portare il saluto delle istituzioni parlamentari l’ex senatore Stefano Pedica del Partito Democratico. L’introduzione all’evento è stata affidata all’avvocato Alessandra Cagnazzo Presidente Nazionale di “Officina Familiae”.Il giornalista Marco Renna ha moderato i tanti interventi volti a fare luce su un tema così importante.Il dottor Fabrizio Rocchetto presidente del Centro Psicanalitico di Roma, ha aperto sul tema “il bullismo una richiesta d’aiuto”di “Educare all’armonia” ha parlato la Professoressa Enide Grillo referente regionale per la legalità.Mentre “Bisogna saper perdere” è il titolo dell’intervento del giornalista, scrittore e professore di religione al liceo classico, Andrea Monda “Cosa debbono fare le istituzioni scolastiche per contrastare il bullismo?” a chiederselo, il Professor Mario Rusconi Presidente Associazione Nazionale Presidi Roma e Lazio.Di “Cyberbulling, aspetti psicologici e relazionali” ha trattato il professore di Pediatria e Neuropsichiatra Infantile della Sapienza Università di Roma, Ugo Sabatello. il Dott. Riccardo LancellottI, referente regionale per il contrasto al fenomeno, è intervenuto su ”Il ruolo della scuola nella prevenzione del bullismo e del cyberbullismo: aspetti giuridici e pedagogici”. Sullo stesso tema è intervenuta anche la Professoressa Anita De Giusti referente provinciale per il contrasto al bullismo e al cyberbullismo.
+
Convegno n. 626

I CAMBIAMENTI CLIMATICI E LA TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURALE E NATURALE
7 maggio 2018 | Sala ConferenzeBiblioteca Nazionale Centrale viale Castro Pretorio, 10500185 Roma
Un patrimonio da difendere dalla minaccia dei cambiamenti climatici, le ripercussioni sulla nostra natura e le nostre opere d’arte, è il tema del convegno svoltosi lunedì 7 maggio 2018, nella Sala Conferenze, della Biblioteca Nazionale Centrale, in viale Castro Pretorio, a Roma.Ad introdurre l’evento organizzato in occasione del 2018 anno europeo del patrimonio culturale dall’Associazione l’Età Verde Gruppo Internazionale Macroproblemi, “Aurelio Peccei”, è stata l’Honorary member del club di Roma, Eleonora Masini, docente emerito dell’Università Gregoriana di Roma e presidente del gruppo Macroproblemi, intervenuta su “i 50 anni del club di Roma e attualità del messaggio di Aurelio Peccei sullo Sviluppo Sostenibile”L’esploratore e presidente dell’Associazione Explora Nunaat International Davide Peluzzi, ha introdotto “Il progetto montagne unite”Massimo Guido Conte, dei Gruppi di Ricerca Ecologica delle Marche è intervenuto su “La canapa come tessuto montano”di “Avvicinare i giovani alla scienza: le osservazioni meteorologiche e lo studio dei fenomeni atmosferici”, ha parlato il metereologo e ricercatore Roberto Madrigali.“Per una didattica dei laboratori teatrali”, l’intervento del presidente dell’Unione Italiana Libero Teatro, Antonio Perrelli.Il progetto per gli studenti dai 9 ai 14 anni “Entra in gioco per un futuro creativo (Open Future)”, presentato al bando Nuove generazioni, è stato presentato dall’esperto multimediale Sandro Casponi e dalla giornalista Augusta Busico presidente dell’Associazione L’Età Verde ,tra gli interventi anche quello di Federico Mazzarello Assessore alle Politiche Culturali del Consiglio Comunale di Castiglione della Pescaia.In chiusura l’intervento della scrittrice Daniela Biondo che nel corso dell’evento ha ricevuto il premio di merito scrittori per il libro “Gloria e la casa di cartone. Un sogno per l’eternità”.
+
Certamen Cassirer n. 623

CERIMONIA DI PREMIAZIONE CERTAMEN CASSIRER - INTEGRALE
15 maggio 2018
Certamen Cassirer n. 622

CERIMONIA DI PREMIAZIONE CERTAMEN CASSIRER
15 maggio 2018
Convegno n. 621

LA GOVERNANCE A DOUBLE-FACE
17 aprile 2018 | Aula B8 Dipartimento di Scienze Sociali ed Economiche Sapienza Università di Roma via Salaria, 11300198 Roma
Presentazione n. 617

GIRO INTORNO PROTOCOLLO OPERATIVO INTERISTITUZIONALE PER LA PREVENZIONE ED IL CONTRASTO DELLA VIOLENZA SULLE DONNE E SUI MINORI
8 marzo 2018 | Palazzo Chigi piazza di Corte, 1400072 Ariccia
Si è svolto giovedì 8 marzo 2018, presso Palazzo Chigi di Ariccia, il convegno dal titolo "Giro Intorno" per celebrare la firma del Protocollo Operativo Interistituzionale per la prevenzione ed il contrasto della violenza sulle donne e sui minori. Sono intervenuti per apporre la loro firma al documento di intesa, elaborato dalla Procura della Repubblica di Velletri e dalla Asl Roma 6, rappresentata dal Direttore Generale Narciso Mostarda, il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il Procuratore Generale presso la Corte d'Appello di Roma, Giovanni Salvi, il Procuratore Capo della Procura di Velletri, Francesco Prete, il Presidente del Tribunale di Velletri, Mauro Lambertucci, il Vescovo della Diocesi Suburbicaria di Albano, Marcello Semeraro, il Presidente del Tribunale per i Minorenni di Roma, Alida Montaldi, insieme al Procuratore Capo del Tribunale, Amalia Settineri, il Direttore Generale dell'Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio, Gildo De Angelis, il Sindaco di Ariccia Roberto Di Felice, il Questore di Roma, Guido Marino, il Colonnello Francesco Cavallo, intervenuto in sostituzione del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Roma, il Generale Antonio De Vita, e il Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Velletri, Stefano Bertollini.All'evento, promosso in occasione della Giornata internazionale della donna e moderato dalla giornalista Chiara Rai, hanno preso parte i Sindaci dei Comuni dei Castelli Romani e del litorale laziale, i Comandanti delle Compagnie e Stazioni Carabinieri del Gruppo Frascati, i comandanti delle polizie locali. Numerosi anche i magistrati presenti, tra cui il Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Velletri, Cristiana Macchiusi, che ha coadiuvato il Procuratore Capo della Procura di Velletri, Francesco Prete, nella promozione dell'importante iniziativa.Due sedie sono state allestite sul palco con i nomi delle bambine di Cisterna di Latina uccise dal padre, Alessia e Martina, scritti su magliette bianche. Un vuoto riempito dalle letture degli studenti del Liceo Statale "James Joyce" di Ariccia e dell'Istituto Professionale Statale per i Servizi Alberghieri e la Ristorazione "Ugo Tognazzi" di Velletri.Nel corso del convegno è stata presentata, inoltre, la struttura di accoglienza e ascolto per le vittime di violenza, inaugurata ad Ariccia presso la sede del Distretto 2 "Luigi Spolverini". Adottare strategie volte alla prevenzione e al contrasto del fenomeno della violenza contro le donne, attraverso la promozione di seminari di studio e incontri tematici. Questo l'obiettivo del protocollo sottoscritto tra le parti anche alla presenza di rappresentanti dell'associazionismo locale.
+
Convegno n. 614

LA FILOSOFIA ITALIANA IN QUESTIONE
18 maggio 2018 | Aula XIIDipartimento di FilosofiaSapienza Università di Roma via Carlo Fea, 2 (Villa Mirafiori)00161 Roma
La filosofia italiana come patrimonio da riscoprire e rivalutare è stata al centro del convegno “La filosofia italiana in questione” svoltosi venerdì 18 maggio 2018, nell’Aula XII del Dipartimento di Filosofia della Sapienza Università di Roma, nella splendida cornice di Villa Mirafiori, in via Carlo Fea, a Roma.nel corso dell’incontro organizzato dal Dipartimento di Filosofia della Sapienza, in collaborazione con la rivista “Filosofia italiana” e patrocinato dall’Istituto italiano per gli Studi filosofici di Napoli, è stato presentato l’ultimo numero della rivista semestrale “Filosofia Italiana”, edita da Aracne Editrice, nata nel 2005 su iniziativa di un gruppo di professori e giovani ricercatori dell’Università Sapienza di Roma. A più di 12 anni dalla sua nascita, “Filosofia Italiana” è riconosciuta come un punto di riferimento autorevole nella rinascita odierna dell’interesse scientifico per gli studi italiani.A moderare il dibattito su filosofia e storia della filosofia è stata Federica Pitillo, ricercatrice presso la Sapienza Università degli studi di Roma e la Friedrich-Schiller-Universität di Jena, membro del comitato di redazione di “Filosofia italiana”Ad aprire i lavori il professore di Filosofia teoretica alla Sapienza Università degli studi di Roma, Marcello Mustè, membro del Consiglio scientifico della Fondazione Gramsci e del comitato Scientifico di “Filosofia Italiana”A dare il via agli interventi è stato Massimiliano Biscuso, membro del Comitato esecutivo dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli, che ha parlato di: ”Filosofia italiana. Una rivista che si interroga sul proprio oggetto”a moderare il tema Filosofia italiana e prospettiva internazionale è stata la ricercatrice e docente universitaria Federica Buongiorno tra i maggiori esperti della fenomenologia del pensiero husserliano e membro del comitato di redazionedi “Flosofia italiana”, a seguire gli interventi, aperti dalla ricercatrice Caterina Zanfi, vincitrice del Premio filosofico Castiglioncello 2011, che ha parlato de “La filosofia italiana come transfert culturel” subito dopo il ricercatore e docente universitario Antonio Lucci, ha trattato: “Filosofia Italiana (com)e scienza della cultura. Paolo Mantegazza, Piero Camporesi, Giorgio Agamben”mentre la dottoressa Alessandra Aloisi, dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici Scuola di Roma, ha trattato “Il pensiero italiano tra le discipline”La ricercatrice Libera Pisano del comitato di redazione della rivista “Filosofia italiana, ha moderato la sezione dedicata alle Letture politiche del presente nel pensiero italiano del NovecentoIl ricercatore Lorenzo Coccoli, ha aperto gli interventi su ”History is not the past. La lettura della contemporaneità politica nel pensiero della storiografia italiana”Il dottor Giulio Goria, dell’Università degli Studi di Roma “Foro Italico” è intervenuto su “Scetticismo, verità e storia. Una proposta a partire dalla “Storia dell’intolleranza in Europa” di Italo Mereu”Di “Umberto Eco e la teoria del populismo mediatico”, si è occupato invece il dottor Giulio Azzolini, della Sapienza Università di Roma A moderare la sezione su “Il carattere della filosofia italiana” è stato il ricercatore Ambrogio Garofano del comitato di redazione della rivista “Filosofia italiana”.Ad intervenire “Sul carattere della filosofia italiana: espressione storica e pathos civile”, è stata la professoressa di Filosofia teoretica e Ermeneutica filosofica, dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Renata Viti Cavaliere, a concludere i lavori è stato l’intervento della ricercatrice e docente Stefania Pietroforte, membro del comitato di redazione della rivista “Filosofia Italiana” edita da Aracne Editrice.
+
Conferenza stampa n. 613

SOTTO TIRO
19 luglio 2018 | Federazione Nazionale Stampa Italiana corso Vittorio Emanuele II, 34900186 Roma
Giovedì 19 LUGLIO 2018, nella sede della FNSI, la Federazione Nazionale della Stampa Italiana, in corso Vittorio Emanuele II, a Romasi è svolta la Conferenza stampa intitolata “Sotto tiro” promossa dalla Federazione nazionale della Stampa italiana, dall’Ordine dei giornalisti, Usigrai e Articolo21, a cui ha aderito anche l’associazione Libera contro le mafie e la Rete No Bavaglio. L’incontro è stato organizzato per ribadire il diritto all’informazione minacciato dagli ultimi episodi di violenza ai danni di cronisti 'colpevoli' solo di adempiere il loro diritto-dovere di informare. Un incontro nato per rispondere e puntare i fari sul pesante clima di intimidazione che si sta creando. Alla conferenza stampa hanno preso parte anche i giornalisti Floriana BULFON di Repubblica e Piergiorgio GIACOVAZZO del Tg2, i cronisti aggrediti da familiari degli esponenti del clan Casamonica arrestati il 17 luglio scorso –Tanti gli interventi a sostegno dei cronisti minacciati e vittima di violenza.Per la FNSI è intervenuto il segretario generale Angelo Raffaele LORUSSOPresente anche il presidente della FNSI, Giuseppe GIULIETTI fondatore di Articolo 21A prendere la parola anche il segretario del consiglio nazionale dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, Guido D’UBALDOAl tavolo anche Vittorio DI TRAPANI segretario nazionale dell'USIGRAI, il sindacato dei giornalisti Rai.Per l’associazione Articolo 21 ha preso la parola la portavoce Elisa MARINCOLA Per l’ordine dei giornalisti era presente anche la presidente del Consiglio regionale dei giornalisti del Lazio, Paola SPADARIIntervenuta anche la giornalista di La Repubblica, Federica ANGELI, da anni sotto scorta per le minacce subite a seguito delle sue inchieste sulla mafia romana
+
Convegno n. 605

SANZIONI ECONOMICHE E FINANZIARIE: CRESCERE IN UNA CRISI INTERNAZIONALE
3 luglio 2018 | Aula Giuseppe della VedovaPalazzetto MatteiVilla Celimontana via della Navicella, 1200184 Roma
Sanzioni economiche e finanziarie: crescere una crisi internazionale, questo il titolo dell’incontro svoltosi martedì 3 luglio 2018, nell’Aula Giuseppe della Vedova, all’interno del cinquecentesco Palazzetto Mattei, nel cuore di Villa Celimontana, in via della Navicella, a Roma. Il tema, di strettissima attualità, mette al centro il carattere potenzialmente distruttivo che può avere il concetto stesso di sanzione se applicato al mondo dell’economia.Ad organizzare il convegno il progetto AWOS, A World of Sanctions, il primo progetto italiano interamente dedicato a costruire una piattaforma pubblico-privata incentrata sul sempre più rilevante tema delle sanzioni economico finanziarie. Dall’export controls al rischio geopolitico, AWOS segue attentamente, nell’Unione Europea e nel mondo, lo sviluppo dei principali regimi di sanzioni economiche internazionali che possono incidere significativamente sulla competitività delle aziende italiane.Main Partner dell’evento: la società di consulenza d’impresa per il commercio internazionale, ZPC – la Zeno Poggi Consulenze srl; il CEPAS, la società di certificazione delle professionalità e di qualificazione della formazione; e la BPER Banca, la Banca Popolare dell’Emilia RomagnaAd aprire la conferenza il Presidente di AWOS, Zeno Poggi, Direttore generale della ZPC srl.Di rilievo anche l’intervento dell’Ambasciatore Gabriele Checchia Presidente del comitato scientifico AWOSDelle tante tematiche al centro del meeting, ha parlato anche il Direttore del comitato scientifico di AWOS, Paolo Quercia, Direttore del CeNASS, Center for Near Abroad Strategic Studies e fondatore del Club dei Diplomatici Economici e Commerciali delle Ambasciate Estere in Italia. Subito dopo si sono di fatto aperti i lavori, suddivisi in 4 aree tematiche. Ad introdurre e moderare la discussione su Regimi sanzionatori e quadro geopolitico internazionale è stato Paolo Quercia.La seconda tematica su: Autorità e controlli è stata introdotta dall’ Avvocato esperto di diritto doganale, Piero Bellante, Alla ripresa pomeridiana dei lavori il Presidente di AWOS Zeno Poggi ha dato l’avvio alla parte dedicata al Risk assessment per imprese e banche.Il capitolo dedicato alle Nuove professionalità nelle imprese: formazione ed aggiornamento, è stato introdotto da Pier Luigi Bonora, Professore emerito di scienza e tecnologia dei materiali, dell’Università di Trentoha aperto il confronto Miriam Ramella, della direzione generale per la politica commerciale internazionale del Ministero dello sviluppo economico. Ad offrire il suo contributo anche il professor Massimo FERRACCI esperto di antiriciclaggio e finanza internazionale.A prendere la parole anche Luca Tosto, Presidente dell'associazione italiana Pressure Equipment.
+
Convegno n. 603

VIOLENZE NELLE SCUOLE
10 luglio 2018 | Salone Di Vittorio corso d'Italia, 2500198 Roma
MARTEDÌ 10 LUGLIO 2018, all’interno del Salone Di Vittorio, nella sede della CGIL, la Confederazione Generale Italiana del Lavoro, di via Corso d'Italia, a Roma, si è svolto il Convegno - Violenze nelle scuole. La solitudine dei docenti fra adolescenti ”fragili e spavaldi” e “genitori adolescenti”Una tematica importante e di grande attualità, volta a mettere in luce il problema, a tratti drammatico, di una violenza giovanile e scolastica prodotta da un’insicurezza ed una maleducazione di fondo, spesso frutto dell’educazione di genitori a loro volta immaturi e inadeguati. Un’emergenza di fronte a cui i docenti si trovano completamente soli e privi dei mezzi necessari a fronteggiarla. Una giornata significativa che ha visto la presenza del Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca del governo Conte, Marco BUSSETTIA presiedere i lavori Sergio SORELLA, Presidente nazionale di Proteo Fare Sapere, l’associazione che assieme alla FLC, la Federazione Lavoratori della Conoscenza, della CGIL, ha organizzato il convegno.Ad introdurre l’evento, Maria Grazia FRILLI, Responsabile struttura nazionale comparto scuola della FLC CGIL Ad aprire di fatto i lavori sono stati i contributi di tre importanti esperti, a cominciare dalla professoressa di Psicologia dello sviluppo della Sapienza Università di Roma, Anna OLIVERIO FERRARIS, che ha aperto il suo intervento chiedendosi: “Che fine ha fatto l’alleanza scuola-famiglia?”A seguire il professore di Pedagogia Generale dell’università Carlo Bo di Urbino, Massimo BALDACCI, intervenuto su: “Modello di scuola e problematiche giovanili”Ad intervenire anche la scrittrice e dirigente scolastica dell’IIS “Boscardin” di Vicenza, Mariapia VELADIANO, che ha parlato di: “La scuola fra adolescenti fragili e spavaldi e genitori adolescenti”Al termine delle relazioni è stata la volta dell’intervento d ella Psicologa e docente, Paola PARLATOA seguire ha preso la parola l’avvocato, Isetta Barsanti Mauceri, dell’Ufficio legale FLC CGIL nazionale.La conclusione dei lavori della mattinata è stata affidata al Segretario generale della FLC CGIL, Francesco SINOPOLIAlla ripresa pomeridana si è aperta una Tavola rotonda coordinata dal giornalista del quotidiano “La Repubblica” , Corrado ZUNINOA partecipare il componente del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione Giuseppe BAGNIlo psicologo esperto di bullismo e cyber bullismo, Andrea BILOTTOed il Segretario generale della CGIL, Susanna CAMUSSO
+
Convegno n. 600

RIFLESSIONI SULLO SPECCHIO. NEUROSCIENZE ARTE E FILOSOFIA
17 aprile 2018 | Sala Consiliare del Castello di Galliate piazza Martiri della Libertà, 2828066 Galliate
+
Convegno n. 599

PREMIO GIORNALISTICO "LUCIO COLLETTI"
15 giugno 2018 | Sala Pietro da CortonaMusei Capitolini piazza del Campidoglio, 100186 Roma
Venerdì 15 giugno 2018, nella splendida Sala Pietro da Cortona all’interno dei Musei Capitolini in piazza del Campidoglio, a Roma.È stato assegnato il Premio Giornalistico “Lucio Colletti”, istituito dalla “Fondazione Colletti” dopo la scomparsa del filosofo avvenuta nel 2001 ed organizzato in collaborazione con il Comune di Roma e con il Consiglio Regionale del Lazio.a premiare i prescelti è stata Fauzia Gavioli Colletti, Presidente del Centro Studi Lucio Colletti Onlus e vedova del grande filosofo, intellettuale raffinato e uomo politico di cui da anni porta avanti con fierezza la memoria. È stata proprio lei a consegnare le targhe ai premiati, a cui è stato donato anche uno dei quadri dipinti da Giulia Colletti figlia di Fauzia e Lucio CollettiAd aprire la premiazione il professor Carlo Monaco a lungo docente di Storia e Filosofia all’Università Alma Mater di Bologna e all’Università Carlo Bo di Urbino, al tavolo dei relatori anche il Filosofo Luciano Albanese che a Lucio Colletti ha dedicato diversi studi.Diverse le personalità insignite del prestigioso riconoscimento per l’anno 2018, a cominciare da Enrico BELLAVIA, giornalista de La Repubblica e autore di moltissimi best seller sulla mafia.Premio alla memoria assegnato alla coraggiosissima giornalista maltese Daphne Caruana Galizia, assassinata a ottobre per aver rivelato segreti inquietanti su importantissimi membri del governo maltese, tra cui la moglie del premier Johseph Muscat, a ritirare il premio, la sorella di Daphne, Corinne Vella. Premiata anche la giornalista Nicoletta GIORGETTI per anni al Resto del Carlino, ed ora passata al web come coordinatrice della testata online Giornalisti Italia, il giornale dei giornalistiper l’importante contributo offerto alla letteratura scientifica con ampie ed importanti pubblicazioni saggistiche didattiche ed accademiche, è stato premiato anche un protagonista dell’editoria come Gioacchino ONORATI, ideatore ed editore di Aracne Editrice e ora anche della tv web, Aracne Tv, Tra i premiati anche il biologo del WWF Francesco Petretti autore e protagonista di tante fortunate trasmissioni tv come “Geo & Geo”, Quark, e Passaggio a Nord Ovest.
+
Convegno n. 598

NONNI-NIPOTI, GENITORI E FIGLI: VIOLAZIONI NEL PROCESSO MINORILE E INTERRUZIONE DELLA FILIERA AFFETTIVA INTRA FAMILIARE
29 giugno 2018 | Sala Stefano TassinariPalazzo D’AccursioComune di Bologna piazza Maggiore, 640121 Bologna
Convegno n. 596

CONSEGNA DIPLOMA MEMBRO ONORARIO A.I.S.P.P.D. ONLUS A GIOACCHINO ONORATI
6 giugno 2018 | Biblioteca archivio storico Comunale di Frascati via Giacomo Matteotti, 3200044 Frascati
Un diploma con la nomina a membro onorario della A.I.S.P.P.D. Onlus per la sensibilità dimostrata nel dare voce ad un problema spesso sconosciuto, è stato consegnato, mercoledì 6 giugno 2018, presso la Biblioteca archivio storico Comunale di via Giacomo Matteotti, a Frascati, al dottor Gioacchino Onorati, Editore di Aracne Editrice.A consegnare la pergamena è stata Elisabetta Bernardini, presidente della A.I.S.P.P.D. Onlus, che ha nominato il dottor Gioacchino ONORATI membro onorario dell’Associazione Internazionale per la Sensibilizzazione e Prevenzione delle Patologie della Donna, per aver contribuito alla diffusione della VI Giornata Internazionale della fondazione Aisppd Onlus, svoltasi l’8 marzo 2018. Al momento della consegna della pergamena, Elisabetta Bernardini ha voluto ringraziare l’editore di Aracne Editrice, il dottor Gioacchino Onorati, per aver presenziato con la sua televisone, Aracne Tv, all’evento dell’8 marzo scorso, ricordando come proprio la comunicazione sia elemento indispensabile per la prevenzione di patologie spesso sconosciute e ignorate a causa di un deficit comunicativo.Lo stesso presidente dell’A.I.S.P.P.D. Onlus, Elisabetta Bernardini, ha deciso di istituire una medaglia dell’Associazione realizzata a mano, da destinare esclusivamente a coloro che si sono distinti per le loro attività di ricerca scientifica e sociale. La scelta prosegue nel solco tracciato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che, proprio con una medaglia, ha voluto insignire di un premio molto importante la presidente dell'Aisppd Onlus, Elisabetta Bernardini, per le meritevoli attività della sua associazione. Ad essere premiati per la prima edizione sono stati Ivan Martin e Alessandra Sensini.
+
Convegno n. 594

IN BIBLIOTECA... A PIEDI
22 maggio 2018
Nel corso dell’evento: “In biblioteca... a piedi”, tenutosi martedì 22 maggio 2018, Presso la Biblioteca Collina della Pace, in via Bompietro, a Roma, la VB della scuola primaria di via Motta Camastra, ha incontrato il musicista Paolo Rozzi e l’architetto Paolo Walter Di Paola, autore assieme a Marcella Candilera, del libro “Piede Green”, edito da Aracne Editrice.Un libro per ragazzi che racconta il pellegrinare esplorando il mondo a “passo d’uomo”, attraverso la via Francigena del sud.Riscoprendo, nella lentezza del cammino, la bellezza autentica di un territorio sconosciuto, a volte proprio quello in cui abitiamo. La fatica del viaggio, metterà a nudo le nostre debolezze, ma condividendo il sacrificio con gli altri raggiungeremo la meta e con essa una enorme soddisfazione interiore.Da ciò è partito un dibattito sui grandi cammini che sono stati tracciati nella storia e che hanno attraversato il nostro continente. Molto tempo prima che si affacciasse il concetto di Europa Unita, infatti, percorsi come il cammino di Santiago de Compostela o la via Francigena hanno gettato un ponte fra i popoli, prima ancora che fra territori diversi.di sicuro interesse l’intervento dell’autore del libro “Piede Green”, l’architetto Paolo Walter Di Paola, che dal 2004 ha lavorato al recupero della Via Francigena tra Roma e Gerusalemme, sulla direttrice Prenestina-Latina. Dirigendo i lavori di messa in sicurezza e valorizzazione della Francigena fino al confine con Campania e Molise. Ad accompagnare alcune letture del libro “Piede Green” è stata la fisarmonica del maestro Paolo Rozzi direttore della scuola romana di musica “Viva Musica”.
+
Convegno n. 592

APPROFONDIMENTI IN MATERIA DI CONDOMINIO
12 giugno 2018 | Circolo Sportivo dell’Aeronautica Militare lungotevere Salvo D'Acquisto, 2100196 Roma
Convegno n. 584

DILEMMI MORALI E GIURIDICI NELL’APPLICAZIONE DELLE LEGGI
6 giugno 2018 | Sala “Giulio Cesare”Hotel NH Collection Roma Giustiniano via Virgilio, 1 (E/F/G)00193 Roma
Un convegno giuridico ed etico sull’applicazione della legge 219 del 2017: in merito all'autodeterminazione del paziente nella consapevole adesione ai trattamenti medici a lui proposti dal personale sanitario e di una dichiarazione anticipata di trattamento in cui ricade anche il "testamento biologico", e sulla legge 38 del 2010: sull’accesso alle cure palliative e alla terpia del dolore, si è svolto mercoledì 6 giugno 2018, nella sala Giulio Cesare dell’Hotel NH Collection Roma Giustiniano, in Via Virgilio nella capitale.Ad organizzare l’evento l’Associazione di formazione politica per i giovani, “L’Italia mi riguarda” e l’Associazione “Il Circolo Fitzcarraldo”, dal capolavoro del regista Werner Herzog, nato con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini a problematiche sociali, politiche ed economiche di livello locale, nazionale ed internazionale,presente in sala l’avvocato penalista Rodolfo Capozzi, fondatore e presidente della Associazione “Il Circolo Fitzcarraldo” e la dottoressa Mariagrazia Melfi presidente dell’associazione “L’Italia mi riguarda”.ad intervenire l’avvocato e saggista, Piero Sandulli, docente di Diritto processuale civile presso l’Università degli Studi di Teramo e presso la Scuola delle professioni legali della “Sapienza” Università di Roma. A discutere di un tema così importante anche il professore di diritto privato dell’Università Europea di Roma, Emanuele Bilotti.Al tavolo anche il cardiologo, ex senatore e onorevole, Raffaele Calabrò, professore ordinario di cardiologia presso la Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli e Rettore dell'Università Campus Bio-Medico di Roma.
+
Convegno n. 583

DIGITCULT: RICERCA E SUGGESTIONI NEL MONDO DIGITALE - INTEGRALE
12 maggio 2018 | Sala ProfessionaliPadiglione 2Salone Internazionale del Libro via Nizza, 29410126 Torino
In occasione dei due anni di vita della rivista online internazionale DigitCult, sabato 12 maggio 2018, al Salone Internazionale del Libro di Torino, nella Sala Professionali, del Padiglione 2 di via Nizza, all’interno del Lingotto, si è svolto il convegno Digitcult: ricerca e suggestioni nel mondo digitale.Organizzato da Digitcult in collaborazione con Aracne Editrice, l’evento si è incentrato sui temi trattati dalla rivista nelle due sezioni principali del Journal: Provocations e Dialogues per aprire discussioni e confronti, ad esempio sui monopoli digitali; Articles, e in particolare Special Issue, dedicati a temi chiave della ricerca: dalle tecnologie medicali ai social reading.L’introduzione è stata affidata al Rettore del Politecnico di Torino, Guido Saracco.Tanti gli interventi di scienziati ed esperti, a cominciare dal professore di Comunicazione Multimediale e di Communication Technology and Society, al “Politecnico di Torino”, Mario Ricciardi, seguito dal professore Alessandro Vercelli, direttore del NICO, dell’Università degli Studi di Torino, che ha trattato di Medicina e tecnologie digitali.Al tema dei Social reading si sono dedicati il professor Gianni Corino della University of Plymouth e Maurizio Vivarelli docente del Dipartimento di studi Umanistici dell’Università degli Studi di Torino, ai Monopoli digitali è stato dedicato l’intervento del professor Guido Vetere dell’Università degli Studi Guglielmo Marconi di Milano e del giornalista e scrittore Enrico Pedemonte.Di Parole in codice, in collaborazione con Nexa si è occupato il ricercatore del Politecnico di Torino, Antonio Santangelo.
+