Eventi
Convegni
 
un programma di: Gioacchino Onorati
Video per pagina:           
Convegno

Referenzium. Le ragioni del NO
16 settembre 2016 | Milano, Hotel dei Cavalieri
+
Convegno

Goodbye United Kingdom: l’Europa riparta da Spinelli
5 luglio 2016 | Roma, Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra (ANMIG)
Convegno

Tutela dei minori dentro e fuori la famiglia
17 giugno 2016 | Camera dei Deputati, Roma
+
Convegno

Le mafie oggi. Tra nuovi scenari e vecchi paradigmi
24 maggio 2016 | Roma, Università degli Studi di Roma Tre
+
Convegno

Clima, biodiversità e territorio italiano
23 aprile 2016 | Abbazia di Montecassino
La protezione della natura in Italia, come nel resto del mondo, deve tenere conto della grave crisi globale del clima terrestre, imputabile all’attività umana. E il quadro nazionale di protezione della natura e della biodiversità merita di essere riconsiderato da un nuovo punto di vista: assicurare la funzione di assorbimento dei gas ad effetto serra offerta dalla natura, fondamentale per gli equilibri del clima terrestre. Questi i temi al centro del convegno nazionale “Clima, Biodiversità e territorio Italiano” ideato dalla Fondazione Icef (International Court of the Environment Foundation).
In particolare, l'appuntamento è stato l'occasione per avviare un confronto sulle strategie nazionali relative al cambiamento climatico, alle risorse idriche, alla biodiversità e allo sviluppo sostenibile, grazie alla presenza di Enea, Cnr, Ispra, Fondazione Sviluppo Sostenibile, Università e di associazioni ambientaliste come Wwf, Greenpeace e Fondo Nazionale Pro-Natura, ma anche della Coldiretti e di esperti interdisciplinari.
Ampio spazio è stato dedicato all’importanza dell’uso delle nuove tecnologie satellitari per la salvaguardia, la prevenzione e la tutela dell’ambiente con la presenza di alcuni dirigenti dell’Asi (Agenzia Spaziale Italiana), della Thales Alenia Space e dei presidenti dei Parchi Nazionali regionali. Scopo ultimo del convegno, la stesura di una risoluzione da sottoporre all’attenzione del governo italiano e delle istituzioni internazionali, che riproporrà la necessità e l'urgenza di avere istituzioni internazionali permanenti e specifiche per l’ambiente.
+
Convegno

A world of sanctions
12 aprile 2016 | Roma, Centro Studi Americani
Le sanzioni economiche non sono destinate a scomparire, anzi saranno un’eventualità sempre più ricorrente negli affari e nel commercio internazionale. Le imprese italiane dovranno prepararsi a convivere con sistemi sanzionatori sempre più complessi e articolati. Conoscere le sanzioni, gestire i meccanismi giuridici della “compliance”, analizzare, prevenire e gestire il rischio paese rappresenteranno le nuove frontiere della competitività nei mercati difficili. Soprattutto se l’Italia, gli Usa e l’Europa si troveranno a divergere sulle principali questioni strategiche globali e della sicurezza internazionale.
Queste le principali considerazioni emerse dalla prima edizione di “A World of Sanctions” convegno internazionale organizzato da Zeno Poggi Consulenze, dal Centro Studi per l’Estero Vicino (CeNASS) e da BPER Banca e che ha visto la partecipazione di rappresentanti del Tesoro Americano (Office of Foreign Assets Control), dell’Unione Europea e di tutti e tre i Ministeri italiani che si occupano di sanzioni internazionali (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero dell’Economia e Finanze, Ministero dello Sviluppo Economico).
L’evento, ospitato dal Centro Studi Americani, e che ha ottenuto i patrocini del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia, di Unioncamere Veneto e del Club dei Diplomatici Commerciali, ha visto la partecipazione di oltre duecento persone, di cui il 40% imprenditori. Molto forte la presenza di banche e assicurazioni e delle Ambasciate estere in Italia, tra cui quella russa e quella ucraina.
+
Seminario

Etica della vita e della salute: questioni di etica, questioni di senso
11 aprile 2016 | Roma, Camillianum - Istituto Internazionale di Teologia Pastorale Sanitaria