Eventi
Presentazione di libri
 
un programma di: Gioacchino Onorati
Video per pagina:           
Presentazione di libri n. 630

Italy on the Rimland. Storia militare di una Penisola eurasiatica
22 maggio 2019 | ANRP, Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia, dall’internamento, dalla Guerra di Liberazione e loro familiari, Roma
Presentazione di libri n. 628

ITALIANOS EN MÉXICO. ARQUITECTOS, INGENIEROS, ARTISTAS ENTRE LOS SIGLOS XIX Y XX
23 maggio 2019 | Ambasciata del Messico in Italia, Roma
Si è svolta a Roma, giovedì 23 maggio 2019, presso la sede dell'Ambasciata del Messico in Italia, la presentazione del libro dal titolo "Italianos en México. Arquitectos, Ingenieros, Artistas entre los siglos XIX y XX", a cura di Martín Manuel CHECA-ARTASU e Olimpia NIGLIO, con la prefazione di Luigi Maccotta, pubblicato da Aracne editrice nella collana Esempi di architettura. Attraverso i vari capitoli, il libro permette di conoscere i contributi di professionisti italiani che, attraverso le loro opere, hanno arricchito il Messico nei campi dell'architettura, dell'ingegneria e delle arti. Si tratta di un volume pionieristico poiché, per la prima volta, vengono presentati i percorsi di alcune autorevoli professionalità, giunte nel Paese dell'America centrale tra la metà del diciannovesimo secolo e i primi decenni del secolo successivo. Percorsi che, in alcuni casi, sono stati ricostruiti per la prima volta, anche a partire dalle memorie familiari dei diretti discendenti. All'evento di presentazione, aperto dai saluti del Ministro plenipotenziario Jorge Luis Hidalgo Castellanos, insieme ai curatori del libro, sono intervenuti: la prof.ssa Ana Maria GONZÁLEZ LUNA CORVERA, il Maestro Pedro FRIEDBERG, con la partecipazione di María Teresa CERÓN VÉLEZ e di Anayely RUIZ, del Dipartimento Affari Culturali e Cooperazione Internazionale dell’Ambasciata del Messico in Italia, e con la presenza di alcuni tra gli autori dei contributi al volume, e di professionisti attivi nel campo delle arti.
+
Presentazione di libri n. 622

NON PERDERE LA TESTA
12 aprile 2019 | Libreria Pagina 348viale Cesare Pavese, 34800144 Roma
Coraggio, passione, lucidità e poesia, potrebbe sintetizzarsi così “Non perdere la testa”, il libro scritto da Silvia Bove per Aracne Editrice, presentato venerdì 12 aprile 2019 alla libreria Pagina 348 di Viale Cesare Pavese, a Roma. Il libro racconta il disagio psichico di questa venticinquenne che ama la musica, la pittura, ma scrive per l'urgenza di raccontare come è la vita dei “matti” ai cosiddetti normali. Con grande schiettezza Silvia racconta la sua esperienza fuori e dentro la clinica: senza perdere mai la tenerezza e lo stupore per la grazia del vivere; portando il lettore nel suo mondo, tra i ragazzi del “repartino", dove trapela empatia e solidarietà; nelle ore trascorse con la famiglia e le amiche d'infanzia che arrivano a spezzare la monotonia di quel posto tanto noioso quanto sicuro. Un rifugio popolato da dottori amorevoli e dalle visite inattese di un Topolino indisponente. Nel dialogo avuto con il giornalista Virgilio Bartolucci, Silvia Bove oltre a testimoniare la delicatezza e sensibilità che permea il suo libro, ha spiegato cosa significhi per lei la sua condizione e cosa si provi ad affrontare lo sguardo di chi si rapporta alla sua realtà con un misto di paura e superiorità. Il suo percorso di permanenza in clinica si snoda di giorno in giorno attraverso un racconto a tratti duro e dolce, cupo e colorato, a seconda dei momenti che compongono le giornate e l’animo della protagonista di “Non perdere la testa", il felicissimo esordio letterario di Silvia Bove, edito da Aracne Editrice.
+
Presentazione di libri n. 607

UN TASSISTA A BAKU
26 febbraio 2019 | Sala della LupaPalazzo MontecitorioCamera dei deputatiRoma
Si è svolta martedì 26 febbraio 2019, alla Sala della Lupa di Palazzo Montecitorio, presso la Camera dei deputati, la presentazione del romanzo d'esordio di Barbara Cassani dal titolo "Un tassista a Baku. Le storie di Kamala", edito da Aracne per i "Fuoricollana". Attraverso gli intrecci tra i membri di una famiglia, tra Baku e Roma, l'autrice descrive in modo sottile tradizioni, luoghi e pezzi di storia del Paese caucasico, dove tra edifici moderni, alternati a testimonianze di antichità in cambiamento costante, si incrociano storie e si tessono legami. Ma è anche la storia del dolore e del vuoto causati dal terribile conflitto tra l’Armenia e l’Azerbaigian per la regione del Nagorno Karabakh, quando nella notte tra il 25 e il 26 febbraio del 1992, nella cittadina di Khojaly, furono uccise 613 persone, compresi 106 donne e 63 bambini. Un tragico evento per il quale l’Azerbaigian chiede il riconoscimento internazionale di “genocidio”. L'evento di presentazione è stato introdotto e moderato dall'On. Giovanni RUSSO, Componente della Commissione Difesa alla Camera dei deputati. Insieme all'autrice, Barbara CASSANI, giornalista e ufficio stampa dell'Ambasciata della Repubblica dell'Azerbaigian in Italia, e all'editore di Aracne, Gioacchino ONORATI, sono intervenuti: l'Ambasciatore dell'Azerbaigian in Italia, Mammad AHMADZADA; l'On. Rossana Lidia BOLDI, Presidente dell’Associazione di Amicizia Interparlamentare Italia-Azerbaijan; il prof. Daniel POMMIER VINCELLI, docente di sociologia politica alla Sapienza Università di Roma, accompagnati dalle letture dell'attore Roberto TURCHETTA. I tragici eventi di Khojaly sono stati ripercorsi nella toccante testimonianza di Durdana AGHAYEVA, sopravvissuta all'eccidio del 1992, che ha commosso i partecipanti con il racconto dell’esperienza vissuta durante la prigionia armena, tradotta da Maryam MEHDIYEVA. Al termine della presentazione è stato proiettato il video “Back to Home”, ispirato ai massacri compiuti nella cittadina di Khojaly.All'evento di presentazione hanno partecipato rappresentanti del mondo politico, del corpo diplomatico accreditato a Roma, esponenti del settore accademico, intellettuale, culturale e della comunicazione, insieme a numerosi studenti azerbaigiani in Italia.
+
Presentazione di libri n. 605

UN VOLO D’AQUILONI
23 febbraio 2019 | Caffè Letterario, Roma
Si è svolta a Roma, sabato 23 febbraio 2019, presso il “Caffè letterario” di Via Ostiense, la presentazione del libro di Rosanna Sabatini “Un volo d’aquiloni”, edito da Thyrus edizioni. Un evento in forma di spettacolo multidisciplinare e multimediale, che ha intrattenuto il pubblico spaziando tra letteratura, arte, teatro. Il libro di Rosanna Sabatini è una raccolta di quattro racconti, in parte autobiografici, legati dalla passione civile della scrittrice nell’affrontare i temi delle donne di oggi e dall’amore per Roma, dipinta nelle sue trasformazioni urbane, ma anche sociali e antropologiche, dagli anni ’50 ad oggi. Il libro di Rosanna Sabatini “Un volo d’aquiloni” è stato presentato con il coordinamento generale di Cinzia Baldazzi, giornalista e critico letterario, la partecipazione di Claudio Camerini e Fabrizio Federici, che hanno dialogato con l'autrice, e con la presenza di tanti ospiti.Sul palco del “Caffè letterario” si sono avvicendati i protagonisti di un reading poetico (Umberto Di Pietro, Luciana Zaccarini, Mapi, Donatella Calì, Alessandro Ristori, Saveria Balbi, Maurizio Pochesci, Massimo Moraldi, Abner Tomas Viera Quezada) e gli attori Donatella Belli e Tony Fusaro, con performance di teatro e musica. Il cantante Giampiero Del Buono, Roberta Murzilli e i suoi allievi del corso di teatro “Il palco delle gioie” si sono esibiti con brani indimenticabili degli anni ’60 e ’70 (da “Ciao, amore, ciao” di Luigi Tenco a “Roma nun fà la stupida stasera”). E, ancora, ad allietare la platea, i versi del poeta Mario Sista sullo sfondo delle opere esposte da Flavia Polverini, Donatella Calì e Maurizio Pochesci.
+
Presentazione di libri n. 601

IL MIO AMICO NET
24 gennaio 2019 | Policlinico Universitario “Agostino Gemelli”, Roma
Si è svolta a Roma, giovedì 24 gennaio 2019, presso il Policlinico Universitario “Agostino Gemelli”, la presentazione del libro dal titolo "Il mio amico NET" scritto a quattro mani dal giornalista e vicedirettore del TG5 Andrea Pamparana e dal dott. Antonio Bianchi, specialista in endocrinologia e docente all'Università Cattolica del Sacro Cuore.Il libro, pubblicato da Aracne editrice nella collana Biografie, è il racconto di un'esperienza clinica e degli sforzi per combattere una rara forma di tumore neuroendocrino, il NET. Scoprire di avere una malattia rappresenta il passaggio da un modo di pensare la propria vita a un altro completamente opposto, con i suoi corollari di ansia e sofferenza. L'appuntamento, moderato dal giornalista e conduttore televisivo Luciano Onder, si è svolto all'interno della rassegna letteraria “Ci Leggiamo al Gemelli”, progetto caratterizzato da una serie di stimolanti incontri ospitati nella hall del Policlinico.All'evento di presentazione, insieme agli autori del libro, sono intervenuti: il prefatore del libro, prof. Alfredo Pontecorvi, Direttore della I Scuola di Specializzazione in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, e Direttore del Dottorato di Ricerca in Scienze Endocrinologiche ed Endocrino-Chirurgiche Sperimentali presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore; il prof. Guido Rindi, Direttore del Servizio di Istopatologia e Citodiagnosi al Policlinico Universitario “Agostino Gemelli” e docente all'Università Cattolica del Sacro Cuore; e la prof.ssa Paola Tomassetti.
+
Presentazione di libri n. 600

IL MIO AMICO NET
24 gennaio 2019 | Policlinico Universitario “Agostino Gemelli”, Roma
Si è svolta a Roma, giovedì 24 gennaio 2019, presso il Policlinico Universitario “Agostino Gemelli”, la presentazione del libro dal titolo "Il mio amico NET" scritto a quattro mani dal giornalista e vicedirettore del TG5 Andrea Pamparana e dal dott. Antonio Bianchi, specialista in endocrinologia e docente all'Università Cattolica del Sacro Cuore.Il libro, pubblicato da Aracne editrice nella collana Biografie, è il racconto di un'esperienza clinica e degli sforzi per combattere una rara forma di tumore neuroendocrino, il NET. Scoprire di avere una malattia rappresenta il passaggio da un modo di pensare la propria vita a un altro completamente opposto, con i suoi corollari di ansia e sofferenza. L'appuntamento, moderato dal giornalista e conduttore televisivo Luciano Onder, si è svolto all'interno della rassegna letteraria “Ci Leggiamo al Gemelli”, progetto caratterizzato da una serie di stimolanti incontri ospitati nella hall del Policlinico.All'evento di presentazione, insieme agli autori del libro, sono intervenuti: il prefatore del libro, prof. Alfredo Pontecorvi, Direttore della I Scuola di Specializzazione in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo, e Direttore del Dottorato di Ricerca in Scienze Endocrinologiche ed Endocrino-Chirurgiche Sperimentali presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore; il prof. Guido Rindi, Direttore del Servizio di Istopatologia e Citodiagnosi al Policlinico Universitario “Agostino Gemelli” e docente all'Università Cattolica del Sacro Cuore; e la prof.ssa Paola Tomassetti.
+
Presentazione di libri n. 598

SEI MIA
8 dicembre 2018 | Sala VegaRoma Convention Center “La Nuvola”viale Asia, 4400144 Roma
Sabato 8 dicembre 2018, nella Sala Vega del Roma Convention Center “La Nuvola” di viale Asia, nel quartiere Eur di Roma, si è svolta la presentazione del libro “Sei Mia”, scritto da Eleonora De Nardis per la Bordeaux Edizioni.L’appuntamento è stato organizzato all’interno di “Più Libri Più Liberi”, la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, una convention di massima importanza per l’industria editoriale italiana e non solo.Presente la giornalista tv e scrittrice Eleonora De Nardis, all’esordio con “Sei Mia. Un amore violento”, un libro molto intenso, in cui l’amore passionale tra un uomo e una donna si trasformerà a poco a poco in un incubo di vessazioni e violenze che costringerà la vittima ad un gesto estremo per fuggire al suo carnefice ed al ruolo già scritto di agnello sacrificale.A dialogare con l’autrice il giornalista e conduttore televisivo e radiofonico, Andrea VIANELLO, vicedirettore di Rai 1 e già direttore di Rai 3, che ha moderato l’evento Tra gli ospiti la giornalista Marta BONAFONI, consigliere della Regione Lazio e capogruppo della Lista Civica ZingarettiPresente al tavolo la professoressa Fiorenza TARICONE premiata a livello nazionale e internazionale per gli studi nel settore delle Pari Opportunità e membro del comitato scientifico della collana pubblicata da Aracne Editrice “Le donne nella Storia”Delle forti tematiche del libro ha parlato anche la professoressa e giurista informatica, Elena LUVISO, alcuni brani di “Sei Mia”di Eleonora De Nardis, sono stati letti dall’attrice Valentina OLLA e dal noto attore Valerio APREA, protagonista di “Smetto quando voglio”e tanti altri film di successo.
+