AracneTv logo
Persone
Pier Paolo POGGIO
Fotografia di Pier Paolo Poggio Pier Paolo Poggio è direttore del Museo dell'Industria e del Lavoro "E. Battisti" e della FondazioneLuigi Micheletti di Brescia, ha collaborato con l'Istituto di Storia moderna dell'Università di Genovae successivamente presso il Centro Ligure di Storia Sociale. Dal 1971 al 1990 è stato consulentedella Biblioteca della Fondazione Feltrinelli di Milano per la sezione russa. Con tale istituzione harealizzato varie mostre documentarie e relativi cataloghi, specie sulla storia del lavoro, della tecnicae del movimento operaio. Si è occupato di storia locale, di storia dell'ambiente e del territoriopubblicando saggi e articoli metodologici o riferiti alla zona dell'Appennino ligure-piemontese(dove vive dal 1973). È stato iscritto ad Italia Nostra e vicepresidente della sezione Novi-Ovada daiprimi anni Settanta al 1992. È stato Presidente dell'Istituto Gramsci di Alessandria nel corso deglianni '90. Dal 1976 ha iniziato a collaborare con Luigi Micheletti presso la Fondazione bresciana cheporta il suo nome. Assumendo la carica di consulente scientifico e responsabile delle ricerche haideato o curato tutte le principali pubblicazioni della Fondazione. È stato tra i promotori della rivista"Archeologia industriale" (1979-1984), e direttore della rivista "Studi bresciani" (1980-..), houseorgan della Fondazione. Dalla morte di Luigi Micheletti (1994) si è occupato sia degli aspettigestionali che scientifici dell'istituto bresciano, sviluppando contemporaneamente il progetto di ungrande Museo dell'Industria e del Lavoro intitolato ad Eugenio Battisti, pioniere dell'archeologiaindustriale, essendone direttore dalla sua costituzione (1996).È stato membro della Commissione Ministeriale per la valorizzazione della cultura scientifica estorico-scientifica, del Comitato Nazionale per lo studio, la tutela e la diffusione della culturascientifica e storico-scientifica e della Commissione Nazionale per la valorizzazione dellatradizione storica dei rapporti tra la ricerca e la pratica della medicina in Italia presso il M.I.U.R.(Ministero dell'Istruzione, Università e della Ricerca). È consigliere della S.I.P.S. (Società Italianaper il Progresso delle Scienze).L'interesse di lunga data per la storia dell'ambiente si è concretizzatonella ricerca: "Una storia ad alto rischio. L'Acna e la Valle Bormida", Edizioni Gruppo Abele,Torino, 1996 e nel volume La crisi ecologica. Origini, rimozioni, prospettive, Jaca Book, Milano,2003, nonché con la promozione presso la Fondazione.