Presentazione di libri n. 569
DONNE IN GIOCO 2.0 E LEGALITÀ
martedì 25 settembre 2018, ore 17:00 - 19:00  |  Gangemi Editore S.p.A.
Durata 11:01


Martedì 25 settembre 2018, nella Sala Mostre e Convegni della Gangemi Editore S.p.A., in via Giulia 142, a Roma, si è svolta la presentazione di “Donne in gioco 2.0 e legalità”, Gangemi editore.Presente l’autrice, l’avvocato Elena LUVISO, giurista informatica e giornalista, una tra le prime studiose italiane dei Crimini informatici , già ideatrice del primo Gioco di Carte dedicato interamente alle donne e promotrice della proposta di legge per l’istituzione del 10 marzo come giornata in memoria della conquista del diritto al voto delle donne. Al gioco, Elena Luviso ha voluto allegare anche un libro profondamente innovativo dedicato a 72 donne famose e non che hanno dato un grande contributo alla storia culturale e giuridica d’Italia. Un libro che assieme al gioco vuole porsi come un tassello ulteriore verso una vera parità di genere.Ad introdurre l’evento Mariapia GARAVAGLIA Presidente Fondazione Rita Levi Montalcini, già Ministra della Salute e Fiorenza TARICONE, Ordinaria di Storia delle Dottrine Politiche, all’Università di Cassino.Sull’importanza del tema si è soffermata anche Livia TURCO Presidente Fondazione Nilde Iotti, già Ministra della Salute.A portare i saluti delle istituzioni la Consigliera Nazionale Parità Francesca BAGNI CIPRIANI. A seguire l’intervento delle donne che hanno preso parte al primo progetto pedagogico sperimentale educativo e formativo DONNE IN GIOCO. A cominciare all’ex Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Maria Elena BOSCHI ,sul tema anche l’ex Ministro dell'Istruzione Valeria FEDELI .Della condizione femminile in Italia ha parlato anche il sociologo Paolo DE NARDIS e Pietro NOCITA insignito di Medaglia di Benemerenza Procedura Penale, Sapienza Università di Roma.Dopo i saluti della Casa Editrice portati da Giuseppe e Emilia GANGEMI, sono seguiti gli interventi della conduttrice e giornalista Enrica BONACCORTI, della giornalista e scrittrice Eleonora DE NARDIS e della sociologa Alessandra SANNELLA .