Researchers - Puntata n. 75
Elena Tassi
giovedì 8 novembre 2018, ore 16:00 - 16:10  |  Aula Odeion
Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo - SARAS
Sapienza Università di Roma

Durata 03:01


Elena Tassi è docente di Diritto romano e diritti dell’Antichità presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche di Sapienza Università di Roma. Dottore di ricerca in Diritto romano e diritti dell’antico oriente mediterraneo, insegna nelle Facoltà di Giurisprudenza e di Lettere e Filosofia di Sapienza Università di Roma e nella Facoltà giuridica di Unitelma Sapienza. È membro del Collegio docenti del Dottorato di ricerca in Diritto romano, teoria degli ordinamenti e diritto privato del mercato; condirettore del Corso di Alta Formazione in Diritto e nuove tecnologie per la valorizzazione dei Beni culturali afferente al Centro di Eccellenza del Distretto Tecnologico della Cultura (DTC Lazio); docente e componente del Consiglio scientifico-didattico del Master di II livello in Diritto dell’Ambiente di Sapienza Università di Roma; componente della Giunta e della Commissione Ricerca e Terza Missione del Dipartimento di Scienze Giuridiche e di numerose Commissioni, tra le quali la Commissione d’Ateneo per le Medie e grandi attrezzature scientifiche e i grandi scavi archeologici. È socio della Società Italiana di Storia del Diritto, corrispondente scientifico dell’Istituto Nazionale di Studi Romani e componente del Consiglio Scientifico del Centro Studi sui Fondamenti del diritto antico dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, presieduto dal Professor Francesco Paolo Casavola. È componente di gruppi di ricerca internazionali sul tema dei rapporti tra diritto romano e diritti locali tra i quali, da ultimo, il progetto sulla romanizzazione della Spagna (HAR2017-82202-P) finanziato con fondi europei.È responsabile scientifico di cinque progetti di ricerca interdisciplinari, finanziati su bandi competitivi, dei quali due di interesse nazionale. È autrice di quattro monografie e di numerose pubblicazioni per le quali ha ottenuto premi e menzioni speciali. L’attività di ricerca ha riguardato principalmente i seguenti temi: diritto criminale, pubblico e privato con particolare riferimento all’età monarchica e repubblicana; strutture territoriali dell’Italia romana, indagate alla luce dei scritti dei gromatici veteres; sperimentazione e applicazione (in collaborazione con i Dipartimenti di Ingegneria Informatica e di Scienze Umanistiche della Sapienza) delle moderne metodologie di indicizzazione semantica alla ricerca sulle fonti antiche in lingua greca e latina.