Convegni – Puntata n. 756 del 1 luglio 2019
Grip the Future. Sapienza Innovazione incontra il mondo produttivo
Convegno n. 756
lunedì 1 luglio 2019, ore 9:30  |  Aula Magna
Palazzo del Rettorato
Sapienza Università di Roma

Durata 20:01


Si è svolto lunedì 1 luglio 2019, all'Aula Magna del Palazzo del Rettorato, presso la Sapienza Università di Roma, "Grip the Future", l'evento organizzato dal Consorzio Sapienza Innovazione, promosso in collaborazione con Unindustria, con l’obiettivo di accelerare l’interazione tra ricerca e mondo delle imprese. L'evento è stato aperto dal Rettore della Sapienza, Eugenio Gaudio, e dal Prorettore alla Ricerca, Innovazione e Trasferimento Tecnologico, Teodoro Valente, con l'introduzione ai lavori a cura dal Presidente di Sapienza Innovazione, Antonio Carcaterra.Il Consorzio Sapienza Innovazione, nato dalla partnership tra Sapienza, UniCredit e Lifeseeder, contribuisce allo sviluppo delle imprese, sostenendone l’interazione con le università, le istituzioni europee e gli enti di ricerca.Nel corso della giornata, si sono avvicendate le tavole rotonde dedicate ai temi dell'imprenditoria, dell'innovazione e dello sviluppo del territorio attraverso la ricerca. In questo contesto, alcuni tra i più interessanti progetti innovativi dell’Ateneo romano hanno incontrato il mondo produttivo. Un’opportunità unica per aziende e investitori che hanno potuto conoscere da vicino i gruppi di ricerca che stanno rivoluzionando il futuro in settori come quelli della sostenibilità energetica, infrastrutture e smart cities, mobilità elettrica, robotica e sistemi di intelligenza artificiale. Uno spazio speciale, introdotto da Alessandra Sabellico, è stato dedicato a Silvia Celli e Federica Mezzani, le due ricercatrici della Sapienza vincitrici del Premio “L’Oréal UNESCO For Women in Science 2019”. Silvia Celli, del Dipartimento di Fisica, ha presentato il progetto “Meccanismi di accelerazione e fuga di particelle da sorgenti astrofisiche galattiche” mentre Federica Mezzani, del Dipartimento di Ingegneria meccanica e aerospaziale, ha proposto la ricerca “Minor, droni di ultima generazione per la localizzazione delle mine antiuomo”.