Intervento di Laura Maria Scomparin
     
venerdì 26 giugno 2015, ore 16:00 - 19:00  |  Aula F3
Dipartimento di Giurisprudenza
Università degli Studi di Torino



Quattro anni a Palazzo dei Marescialli
Idee eretiche sul Consiglio superiore della magistratura
Aniello Nappi , Luciano Violante
Isbn 9788854878860, 2014, Aracne, 14 x 21, 172 pagine, 12 euro
Questo libro è il racconto dell’esperienza dell’autore quale componente del Consiglio superiore della magistratura nel quadriennio 2010-2014. La tesi di fondo è che la sindacalizzazione delle correnti dell’Associazione Nazionale Magistrati è divenuta uno strumento per privare la magistratura di legittimazione istituzionale, perché il CSM, che dovrebbe impegnare cultura politica a servizio dell’istituzione giudiziaria, ha finito per dedicarsi a una mera tutela individuale dei singoli magistrati. Ma quando il processo di unificazione politica dell’Europa sarà concluso, anche la legittimazione della magistratura risulterà mutata: potrà fondarsi solo sulla cultura e sull’identità sociale che i magistrati avranno saputo costruirsi, più che sulle pur necessarie garanzie individuali alle quali oggi ci si affida.


Intervento di Antonio Patrono

Intervento di Mario Napoli

Intervento di Paolo Ferrua



Intervento di Marcello Maddalena

Intervento di Aniello Nappi