Intervista ad Adriano Sconocchia al Salone Internazionale del Libro di Torino
     
giovedì 8 maggio 2014 - lunedì, 12 maggio 2014  |  Stand F34
Lingotto Fiere



Mindgap
Adriano Sconocchia
Isbn 9788854866782, 2013, Aracne, 14 x 21, 176 pagine, 12 euro
Luca ha poco più di cinquant’anni, un lavoro in banca, una Giulietta, una convivenza con una bella donna – Tilly –, un discreto numero di amici e parecchie conoscenze femminili con cui togliersi un bel po’ di “ticchi”. Una vita equilibrata la sua, e piena. Fino al giorno in cui entra in una gioielleria per acquistare un regalo per Tilly e, nel giro di pochi istanti, un evento del tutto casuale lo costringe a mettere interamente in discussione le sue scelte e le sue non scelte: è il suo mindgap, e la sua vita non potrà continuare a essere la stessa.Una vicenda costruita attorno al memento mori, all’attualità del potenziale, alle conseguenze che un rischio, benché privo di qualsiasi certezza, può avere di fatto su una vita. Con una scrittura che rifugge l’astrattezza e con profonda attenzione alle dinamiche del quotidiano, Adriano Sconocchia fa dei concetti un racconto, collocando analisi sull’animo umano e riflessioni sull’esistenza su un piano di assoluta – e coinvolgente – concretezza. Un libro, Mindgap, che ricorda al lettore tutto ciò a cui generalmente, in nome dell’equilibrio, è bene non pensare.


Intervista a Elisabetta Bondavalli al Salone Internazionale del Libro di Torino

Intervista a Paola Lomi al Salone Internazionale dei Libro di Torino

Intervista a Pier Luigi Morelli al Salone Internazionale del Libro di Torino


data-ad-client="ca-pub-4169258852945247" data-ad-slot="2146607812">