EV7070
Ricreativi – Puntata n. 575 del 12 ottobre 2019
VIII Sagra del tartufo
Ricreativo n. 575
sabato 12 ottobre 2019 - domenica, 13 ottobre 2019  | 
Durata 07:46


Per due weekend, da sabato 12 a domenica 20 ottobre 2019, Canterano, piccolo centro della Valle dell’Aniene, insignito del titolo di borgo tra i più belli d’Italia, festeggia l'oro nero con l'ottava edizione della Sagra del Tartufo. Il tartufo nero pregiato e il tartufo scorzone, tutti rigorosamente locali e raccolti nei boschi che circondano il borgo gioiello della provincia di Roma, esaltano il sapore delle bruschette, della pasta fresca fatta in casa e delle uova: piatti dal sapore vero e autentico, e preparazioni gourmet a sorpresa, a cura di un team di chef. Poi vino locale e degustazione di diverse etichette, in collaborazione con la Fondazione Italiana Sommelier, a esaltare sapori e profumi inconfondibili. Aromi che, dagli stand gastronomici e lungo le vie di Canterano, richiamano i numerosi estimatori della buona cucina e soprattutto del tartufo fresco. Non mancano le bancarelle e le botteghe di prodotti locali con proposte di artigianato e di bontà enogastronomiche tipiche. Nel ricco programma dell'VIII Sagra del Tartufo spiccano gli spettacoli di musica popolare itinerante, le animazioni per bambini e, per gli appassionati di trekking, passeggiate tra i vicoli e le bellezze naturalistiche del borgo. Non manca il divertimento con la caccia al tesoro nascosto e le dimostrazioni sul campo della cerca con cani da tartufo. A Canterano, dove il tempo sembra essersi fermato, di casa è anche l’arte con la mostra pittorica “Il Vero Emozionale” sulla prestigiosa Scuola Romana. Il tutto all’insegna della solidarietà: si rinnova la lodevole iniziativa di devolvere i proventi della manifestazione all’Associazione Heal a sostegno della ricerca sui tumori cerebrali infantili, al Centro anziani di Canterano e alla riqualificazione del borgo. Incastonato sotto gli Appennini, Canterano, con la splendida vista sui monasteri di San Benedetto e Santa Scolastica, è circondato da boschi di castagni e grandi terrazze coltivate a viti, olivi, e nocciole: un vero paradiso che in questo periodo dell’anno inizia a vestire gli splendidi colori autunnali.